Napoli

Napoli, progetto di reinserimento lavorativo per tossicodipendenti

Napoli – Offrire un’opportunità di reinserimento sociale e lavorativo a ex tossicodipendenti. È l’obiettivo del progetto promosso dal Comune di Napoli in sinergia con Asl Napoli 1, con le imprese sociali del gruppo Gesco e il Pioppo.

Sono 32 i giovani, la cui età media è di circa 42 anni, che sono stati selezionati dai componenti del Sert e che, per nove mesi, effettueranno tirocini socio – lavorativi presso 32 aziende che hanno dato la loro disponibilità.

Ai tirocinanti verrà corrisposta una retribuzione di 516 euro netti al mese a fronte di un impegno quotidiano per complessive 20 ore settimanali. “Questo progetto – ha detto il sindaco Luigi de Magistris – è importante perché mira a offrire a persona che hanno un percorso pregresso di tossicodipendenze non solo un sostegno economico ma anche di stabilita’ occupazionale”.

Le attività sono iniziate lo scorso giugno e a oggi sono già attivi 24 tirocini e sono 17 le imprese al momento coinvolte. Il programma è finanziato dalla Regione Campania con risorse del Fondo Lotta alle droghe. Risorse che, come ha sottolineato l’assessore al Welfare Roberta Gaeta, “risalgono al 2001 e che insieme alla Regione siamo riusciti a recuperare in modo responsabile e condiviso con l’obiettivo di dare opportunità di accompagnamento e formazione a questi soggetti. La sfida – ha concluso Gaeta – è riuscire a dare continuità”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico