Napoli

Napoli, la maratona sul Lungomare chiude la Settimana della Prevenzione

Napoli – “Si chiude una intera settimana dedicata a Napoli alla prevenzione e alla salute, una settimana di successo come dimostrato dal numero dei cittadini che sono venuti in Piazza del Plebiscito nonostante il cattivo tempo. Questo è segno che c’è voglia di conoscenza, di informazione, di prevenzione e di tutela della salute che si è fatta qui anche grazie anche ai tanti medici che hanno dato la loro disponibilità per queste visite”. Così il sindaco d Napoli Luigi De Magistris ha chiuso stamattina il Campus della Salute in Piazza Plebiscito, dando il via alla maratona di dieci chilometri, ultimo atto della Settimana della Prevenzione 2015.

“Unire salute e sport è un messaggio molto forte”, ha aggiunto De Magistris prima di veder partire i maratoneti che si sono sfidati sotto la pioggia in un circuito che li ha portati per due volte da Piazza del Plebiscito alla Rotonda Diaz e ritorno. La vittoria è andata a Marco Piccolo, runner di Marigliano che corre per la International Security Service e che ha preceduto sul traguardo Mahmadou Ouedraogo, runner originario del Burkina Faso che corre per il club Finanza Sport Campania. Terzo Alessandro Lombardi, anch’egli di Marigliano, mentre prima tra le donne è stata Alessia Chianese.

Al termine della gara è anche spuntato il sole sulla piazza ed è quindi partita la festa di chiusura della Settimana Della Prevenzione che quest’anno, per la prima volta, si è articolata in due momenti: prima il convegno Alfa Omega a Città della Scienza con quattro giornate di discussioni sulle diverse patologie e il coinvolgimento delle scuole. Poi il Campus con le visite che hanno visto trecento specialisti mettersi in gioco gratuitamente.

“Il più importante per noi – spiega Annamaria Colao, organizzatrice della manifestazione – sono le oltre duemila visite che abbiamo fatto qui in Piazza. Questo è il segnale che i cittadini hanno compreso l’importanza di farsi controllare: circa il 30% delle visite richiederà poi degli approfondimenti e questo dato consente anche un risparmio per la sanità pubblica, perché il restante 70% non andrà ad affollare le liste d’attesa”.

Un messaggio di rilievo è arrivato anche dal connubio sport-prevenzione: “Oggi la voglia di fare sport è stata più forte del maltempo – ha sottolineato Tommaso Mandato, che con la sua Sportform ha organizzato la parte sportiva dell’evento – tanta gente ha partecipato alla maratona e per noi è motivo di soddisfazione perché vuol dire che è passato il messaggio su prevenzione e sport che è l’obiettivo di questa manifestazione”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico