Napoli

Napoli, il 18 ottobre la Fai Marathon: “Turisti a casa nostra”

Napoli – Lo slogan dell’edizione di quest’anno potrebbe tranquillamente rappresentare anche le precedenti: domenica prossima 18 ottobre arriva la Fai Marathon, occasione per tornare ad essere “turisti a casa nostra”.

È il quarto anno, infatti, che il Fondo Ambiente Italiano lancia l’iniziativa di carattere nazionale volta a permettere ai cittadini la riscoperta di luoghi di interesse artistico e paesaggistico spesso chiusi o poco conosciuti.

In Campania saranno oltre 20 i “tesori nascosti” da visitare. In particolare, a Napoli, si è scelto di aprire soprattutto il centro storico, con il re di Napoli Ladislao D’Angiò a fare da minimo comune denominatore dei luoghi coinvolti. Sarà possibile infatti visitare la chiesa di San Giovanni a Carbonara, con l’annesso giardino storico intitolato a lui, o Palazzo Venezia, donato dal re alla repubblica marinara lagunare nel 1400. Aprirà inoltre al pubblico la Stanza del Lazzaretto dell’ex Ospedale della Pace, con il ballatoio intorno alle pareti per passare cibo e bevande ai malati.

Alcune iniziative saranno poi soltanto per gli iscritti Fai. È il caso dell’apertura del Cabinet del Duca di Palazzo Corigliano, oppure dell’appartamento della scrittrice Nathalie de Saint Phalle nel Palazzo Spinelli di Laurino.

La Maratona Fai coinvolge luoghi di interesse primario anche nelle altre province della regione. “L’abbiamo chiamata maratona perché si corre con gli occhi – ha spiegato il presidente regionale del Fai, Maria Rosaria De Divitiis – a differenza delle precedenti edizioni, abbiamo eliminato il percorso obbligato, dando la possibilità ai cittadini di visitare questi luoghi liberamente dalle 10 alle 16”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico