Home

Lotta agli ecoreati, “la meglio Società” al Forum Polieco

Ischia – Le immagini della discarica abusiva di rifiuti speciali di Calvi Risorta e quelle di fabbriche cinesi hanno aperto la sessione etica del settimo Forum internazionale sull’economia dei rifiuti, “Ecoreato: un mostro a tre teste”, promosso dal consorzio PoliEco, che si concluderà oggi ad Ischia, all’Albergo della Regina Isabella. Ad aprire il dibattito, il direttore del consorzio, Claudia Salvestrini, autrice anche dei video nel corso di sopralluoghi effettuati nelle zone di crisi.

La tavola rotonda, moderata da Danilo Paolini, caporedattore di “Avvenire”, e da Alessandra Tommasino, giornalista de “Il Mattino”, ha visto la partecipazione di quella che la stessa Tommasino ha definito “la meglio società”, ossia quella società che è riuscita a sovvertire la regola del silenzio, portando alla luce realtà drammatiche, quali la Terra dei Fuochi e decine di discariche abusive sommerse.

A prendere la parola per primo, Marcelo Sánchez Sorondo, Cancelliere Accademia Pontificia Sociali, il quale ha sottolineato il ruolo ricoperto dall’enciclica di Papa Francesco, Antonio Marfella, oncologo del Pascale e componente di Medici per l’Ambiente, Sergio Costa, comandante regionale del Corpo Forestale dello Stato, Rosario Trefiletti, presidente di Federconsumatori, Elio Lannutti, presidente Adusbef, e padre Maurizio Patriciello, accolto con particolare calore dagli astanti, Luca Abete, giornalista di Striscia la notizia. La tavola rotonda si è conclusa con la testimonianza di Antonio Picascia, noto imprenditore anticamorra, che ha recentemente subito un’ulteriore intimidazione: l’incendio dei capannoni della sua azienda, Cleprin, nel Casertano.

La due giorni, che prevede la presenza di oltre 40 relatori, è iniziata con una tavola rotonda per affrontare dal punto di vista teorico i temi del traffico illecito, delle frodi agroalimentari e dei reati contro la salute, alla quale ha partecipato, tra gli altri, Giancarlo Caselli, presidente del Comitato scientifico dell’osservatorio sulla criminalità nell’agricoltura e sul sistema agroalimentare.

Caselli ha evidenziato il “bisogno di una magistratura efficace ed indipendente che sappia andare avanti con forza anche quando ci si trova davanti a grandi colossi industriali”. Alla tavola rotonda sul profilo teorico del Forum, hanno partecipato rettori e docenti di varie università italiane, il presidente Lipu- Birdlife Italia, Fulvio Mamone Capria, Luca Abete, Antonio Marfella, membro Isde Medici per l’ambiente.

Nel primo pomeriggio, il forum internazionale sull’economia dei rifiuti ha visto la tavola rotonda di profilo politico, nel quale sono stati affrontati temi quali il ruolo del Corpo Forestale dello Stato, la lotta alla contraffazione, la tracciabilità dei prodotti, l’economia circolare, la cultura ecologista, la revisione del Testo Unico ambientale.

A confrontarsi sul ruolo delle Istituzioni e sul miglioramento delle normative vigente, nonché sulla necessità di potenziare e diffondere una sempre maggiore cultura ambientale Loredana De Petris e Paola Nugnes, senatrici, Francesco Scalia, senatore, Paolo Russo, Francesco Paolo Sisto e Stefano Vignaroli, deputati, Eleonora Evi e Nicola Caputo, eurodeputati. Alla tavola rotonda, moderata dal giornalista Fabrizio Fabbri, Triandafilia Charitopoulou, capo dell’agenzia ellenica per il riciclo, che ha raccontato l’esperienza greca ed i risultati ottenuti attraverso un rapporto solido e proficuo di collaborazione instaurato con il consorzio PoliEco.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Unable to load Tweets

Condividi con un amico