Home

Maltempo nel giorno dell’esodo estivo: strade chiuse in Lombardia e Veneto

Giornata di esodo estivo difficile sulle strade di Veneto e Lombardia che conducono verso le località montane. Le piogge intense abbattutesi nella notte sulle due regioni hanno infatti provocato frane e smottamenti, provocando la chiusura di ampi tratti delle strade statali 51 “di Alemagna”, 301 “dello Stelvio” e 38 “del Foscagno”.

Vicino Bormio (Sondrio) 170 persone sono state temporaneamente evacuate. Disagi anche in Calabria. “Per la caduta di “materiale terroso dai versanti” – fa sapere l’Anas – è chiuso, fra gli altri, il tratto di Alemagna tra San Vito di Cadore e Cortina d’Ampezzo.

Mentre i tecnici sono all’opera con tutti i mezzi operativi disponibili (compresi quelli dei vigili del fuoco, del Comune di Cortina e delle Regole d’Ampezzo, proprietarie dei fondi da cui proviene il materiale) per ripristinare al più presto la normale circolazione, in Veneto il traffico è stato deviato su tre itinerari alternativi, individuati nel Comitato operativo viabilità attivato presso la Prefettura di Belluno.

I veicoli diretti a Cortina d’Ampezzo sono stati fatti deviare sulla statale 51 in località Tai di Cadore proseguendo su SS 51 bis, SR 48 “delle Dolomiti” – Passo Tre Croci. I veicoli in transito sulla SS 51 località Belluno sono stati fatti deviare invece sulla SS 50 fino a Sedico e sulla SR 203 “Agordina” – Passo Falzarego.

Infine, per i veicoli in transito sulla A 22 Modena – Brennero è stata prevista l’uscita a Bressanone – Val Pusteria e si prosegue sulle SS 49 e 51. I veicoli diretti verso le limitrofe località turistiche (San Vito di Cadore, Borca di Cadore, Vodo di Cadore, Cibiana di Cadore, Valle di Cadore) potranno raggiungere le stesse attraverso la SS 51 di Alemagna.

Sempre a causa del maltempo, in Veneto sono state chiuse al traffico la statale 301 “del Foscagno” dal km 0 al km 6,00 (per i veicoli diretti a Livigno è attivo il percorso sulla strada provinciale 28) e la statale 38 “dello Stelvio” in entrambe le direzioni dal km 106,400 al km 124,305, nel tratto che consente il collegamento con lo Stelvio e con il Trentino e la Svizzera.

Le dimensioni della frana caduta sulla statale Alemagna non permettono una riapertura immediata, nemmeno parziale, del tratto San-Vito di Cadore-Cortina d’Ampezzo, anche se i tecnici dell’Anas e i vigili del fuoco sono al lavoro con tutti i mezzi per la rimozione del materiale. Lo fa sapere la Prefettura di Belluno, che ha attivato il Comitato operativo viabilità provinciale. Resta perciò l’invito agli automobilisti a percorrere gli itinerari alternativi consigliati, seguendo le indicazioni della segnaletica. La Prefettura aggiunge poi che è stata chiusa al traffico, sempre a causa di una frana, la SP 638 “del Passo Giau”, al Km 18+500 (località bivio Posalza – Passo Giau, lato Selva di Cadore).

Nella notte tra venerdì e sabato 170 persone sono state evacuate dal Comune di Valdidentro (Sondrio), poco lontano da Bormio, per le frane che hanno costretto alla chiusura della statale dello Stelvio e della statale del Foscagno. Nel primo pomeriggio di sabato le persone evacuate hanno potuto far ritorno a casa.

In Calabria, un forte temporale si è abbattuto su Catanzaro e sulla provincia, provocando allagamenti e disagi alla circolazione. La pioggia mista a grandine che si è riversata sul capoluogo calabrese ha fatto saltare alcuni tombini e le acque hanno invaso molte strade, mandano il traffico in tilt. A Lamezia Terme alcuni automobilisti sono rimasti bloccati nelle loro vetture e hanno dovuto chiedere l’aiuto dei vigili del fuoco.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico