Home

Droga, blitz al Pigneto e a Tor Bellamonaca: 4 arresti

Roma – Notte di controlli della polizia a Tor Bella Monaca e al Pigneto, dopo gli episodi di aggressione alle forze dell’ordine. Il bilancio dell’operazione è di quattro pusher arrestati e circa 40 chilogrammi di stupefacenti, tra cocaina, hashish e marijuana, sequestrati.

Ingente il quantitativo di droga rinvenuto in via dell’Archeologia dagli agenti dei commissariati Casilino e Appio, con l’ausilio di alcune unità cinofile, nel corso dei controlli effettuati.

L’input decisivo, ancora una volta, è stato dato da uno dei cani antidroga, che passando davanti a un box ha dato segnali di agitazione. E infatti, una volta aperta l’autorimessa, gli agenti hanno rinvenuto 35 confezioni di hashish da un chilo ciascuno e, in un borsone, altri 5 pacchi da un chilo l’uno e 5 panetti, ognuno da 100 grammi, oltre a due sacchetti contenenti 700 grammi di marijuana. Sono quindi scattate le indagini per risalire al proprietario della droga. Dagli accertamenti effettuati il box è risultato essere in uso ad H.G., albanese di 32 anni. L’uomo, che era al momento irreperibile, è stato poco dopo rintracciato e arrestato, dovrà rispondere di detenzione di sostanza stupefacente al fine di spaccio.

In via San Biagio Platani, invece, sempre nella zona di Tor Bella Monaca, gli agenti del commissariato Casilino, nel corso dei controlli, hanno notato un giovane estrarre dalla sotto sella del suo scooter un sacco che stava per cedere a un altro giovane, fermo accanto a lui. Intuendo fosse in atto uno scambio droga-denaro i poliziotti sono intervenuti cercando di bloccare i due. Il giovane, accortosi della presenza della polizia, è immediatamente fuggito, ma è stato inseguito e raggiunto dopo neanche 500 metri. In suo possesso è stata rinvenuto una sacca contenente oltre 200 grammi di cocaina, 100 di marijuana e 100 di hashish. Per lui, al termine degli accertamenti, sono scattate le manette.

I controlli, nel corso della notte, sono stati estesi anche al Pigneto, dove la polizia, con la collaborazione di personale dei Carabinieri, ha effettuato controlli in tutta l’area intorno all’isola pedonale; le verifiche, andate avanti fino a tarda notte, hanno permesso di individuare e arrestare altri due spacciatori. Il primo, dopo aver visto gli uomini in divisa, si è rinchiuso nel bagno di un bar, dove all’interno il fiuto del cane antidroga del reparto cinofili della questura di Roma ha permesso il ritrovamento di un panetto di hashish di 50 grammi; 20enne senegalese, il pusher è stato arrestato.

In un altro bar è stato bloccato poi il secondo spacciatore; questa volta ad essere ‘indicato’ dal cane della polizia è stato un 38enne romano, dipendente dell’esercizio commerciale; l’uomo, perquisito, aveva indosso diverse dosi di cocaina e di hashish per oltre 70 grammi, oltre a un biglietto con nomi e cifre indicanti i suoi clienti consumatori di droga. Anche per lui sono scattate le manette.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico