Gricignano

Via Boscariello, presto la riapertura. Intanto la ditta lavora “gratis”

Gricignano – Entro la prossima settimana riaprirà al traffico il tratto tra via Sant’Antonio Abate e via Boscariello interessato dai lavori di riqualificazione del sistema fognario.

Traffico bloccato e polvere – Lo fanno sapere dall’amministrazione comunale di Gricignano dopo le polemiche sollevate da residenti e commercianti della zona per i disagi connessi alle opere, non solo dovuti al blocco della circolazione stradale, deviato su via Bir El Gobi, ma soprattutto alla polvere che si leva dal cantiere entrando in abitazioni e negozi. Dopo la riapertura del tratto, e trascorsa la pausa estiva, i lavori riprenderanno su via Orientale, come previsto dal programma dei lavori.

Dalla Regione finora nemmeno un centesimo – Intanto, la ditta incaricata, “Mora Costruzioni srl”, sta eseguendo i lavori senza aver ancora percepito l’anticipazione da parte della Regione. Le opere, il cui importo è di oltre 1 milione e 300mila euro, sono infatti finanziate con fondi Por Campania Fesr 2007-2013. Mancano i fondi dal relativo capitolo di bilancio e nessun mandato di pagamento può essere effettuato. Il problema è che il lavoro va rendicontato entro fine 2015, altrimenti il Comune rischia di perdere il finanziamento europeo e di dover garantire in solido alla ditta. Sarebbe, in tal caso, un colpo mortale per le casse dell’Ente. Una situazione che coinvolge molti comuni campani e lamentata, all’atto del suo insediamento, dal neo governatore Vincenzo De Luca che sta predispondendo un piano per salvare il salvabile.

L’obiettivo delle opere – I lavori in via Sant’Antonio Abate e strade limitrofe puntano a risolvere l’annosa problematica esistente sul sistema fognario della strada che comporta, in particolare, il fenomeno degli allagamenti in coincidenza di fitte piogge. Non solo. Si provvederà, tra l’altro, alla rimozione dei cubetti di porfido e al rifacimento della pavimentazione stradale con manto d’asfalto. In tal modo si eviterà la costosa manutenzione dei “sampietrini” che comunque saranno messi a deposito e recuperati in futuro per l’eventuale realizzazione di marciapiedi e slarghi pubblici.

Arredo urbano – Nell’ambito delle migliorie proposte dalla ditta, si provvederà anche alla realizzazione di un’area verde attrezzata, con giostrine per bambini, in un terreno situato nell’ultima traversa di via Sant’Antonio Abate di recente acquisita a patrimonio comunale. Ancora, la collocazione di fontanelle, lampioni, rastrelliere per biciclette, cestini portarifiuti, panchine e la realizzazione di accessi per disabili e percorsi pedonali.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico