Mondragone - Carinola - Falciano del Massico

Politiche sociali, intesa tra Comune e Caritas

Mondragone – L’amministrazione comunale di Mondragone ha dato il via libera al protocollo d’intesa con la Caritas della Diocesi di Sessa Aurunca per “la collaborazione nell’organizzazione delle attività sociali sul territorio cittadino”. La firma dell’accordo, che verrà apposta nei prossimi giorni, impegna le due Istituzioni ad una cooperazione in tema di sviluppo partecipativo locale, politiche di inclusione, di assistenza ed equità sociale.

“L’accordo di partenariato – commenta il Consulente giuridico della Caritas, Gianluca Bencivenga – formalizzato attraverso il protocollo d’intesa stilato tra Caritas Diocesana e Comune di Mondragone, alla luce dell’organizzazione e gestione dei servizi sociali, nasce per diffondere la ‘cultura del camminare insieme’, in un rapporto fecondo – continua Bencivenga – teso a valorizzare gli attori sociali del territorio. A farla da padrona è la cooperazione decentrata fondata sui principi di sviluppo sostenibile, equità e solidarietà, per far sì che il nostro territorio diventi un’eccellenza”.

Il protocollo d’intesa prevede anche la formazione anche di un coordinamento unico per la distribuzione dei pacchi alimentari per gli indigenti. “La collaborazione con la Caritas diocesana è stata molto importante è porterà dei notevoli benefici per i cittadini meno abbienti – spiega l’assessore alle politiche sociali Lucia Smirne – se consideriamo che, a partire dai prossimi mesi, Comune e Caritas si doteranno di un unico registro per la distribuzione dei pacchi alimentari. In questo modo – sottolinea l’assessore – eviteremo sprechi di risorse e miglioreremo sensibilmente l’organizzazione della distribuzione di risorse alimentari, evitando inutili sovrapposizioni in alcuni casi e abbandono o incuranza in altri casi, razionalizzando le risorse grazie ad una sinergia fattiva ed efficiente tra gli enti”.

Sul protocollo tra Comune e Caritas, è intervenuto anche il vescovo della Diocesi di Sessa Aurunca Orazio Francesco Piazza: “Siamo molto felici di questo accordo. Ci auguriamo che possa riguardare tutte le altre Istituzioni per poter collaborare nell’affrontare i tanti problemi del territorio. La Caritas – continua il Vescovo – è un segno concreto dell’impegno della Chiesa per quanti vivono varie necessità. Si sta impegnando, e non senza difficoltà, a rendere condiviso e praticato in tutte le parrocchie questo stile di collaborazione. Insieme si potrà rispondere meglio e in modo più efficace”.

Molto soddisfatto anche il sindaco Giovanni Schiappa. “L’Amministrazione comunale che rappresento – spiega il Primo cittadino – crede fermamente nella collaborazione inter-istituzionale come viatico di benefici concreti e reali direttamente in capo ai cittadini. Questo tipo di protocollo rappresenta un notevole passo in avanti in tema di solidarietà e sviluppo sociale che compie il nostro territorio, convogliando l’impegno dei due Enti, Comune e Caritas, che non lavoreranno più ognuno per conto proprio – senza un coordinamento – nello stesso campo di azione, ma uniranno le forze in maniera sinergica nell’ intento di migliorare la qualità della vita dei cittadini”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico