Villa Literno

“Offende” figlio di un boss e gli incendiano il bar: due arresti

Villa Literno (Caserta) – Nell’ambito di un’articolata indagine coordinata dai magistrati della Procura della Repubblica di Napoli Nord, i carabinieri della compagnia di Casal di Principe hanno dato esecuzione a un’ordinanza di misura cautelare, emessa dal Tribunale di Napoli Nord, nei confronti di due persone per il reato di incendio doloso.

L’indagine, che si è fondata su dichiarazioni di persone informate sui fatti e sulla visione delle immagini di impianti di video sorveglianza, ha consentito di raccogliere nei confronti dei destinatari del provvedimento restrittivo gravi indizi di colpevolezza in relazione all’incendio di un bar a Villa Literno, appiccato nella notte del 27 luglio scorso, che, solo grazie al tempestivo intervento dei carabinieri e dei vigili del fuoco, non ha provocato conseguenze più gravi, considerato che nelle adiacenze sono presenti abitazioni private.

L’episodio criminoso, secondo l’ipotesi accusatoria, appare riconducibile ad una ritorsione nei confronti della persona offesa, che avrebbe tenuto un comportamento giudicato poco rispettoso uno degli indagati, figlio di un soggetto ritenuto esponente di spicco del clan dei casalesi.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Gricignano, la commercialista Giusy Affinito candidata di "Si Può Fare" - https://t.co/paj1XJKJKP

San Tammaro, 4mila pacchetti di sigarette nascosti in auto: 2 arresti https://t.co/T09Rjpf4Kj

Vitalizi, l'ex ministro Landolfi prende a schiaffi l'inviato di Giletti - https://t.co/KmgEeuDEsM

Berlusconi contro i 5stelle: "Nella mia azienda pulirebbero i cessi". Salvini: "Così si chiama fuori" - https://t.co/38Tq2r5FuO

Condividi con un amico