Aversa

Movida, Sagliocco: “Basta ipocrisia e polemiche inutili”

Aversa – “Consiglio a tutti i polemizza tori estivi di parlare con cognizione di causa: la movida è un problema serio che va affrontato in modo serio. Non c’è tempo per polemiche inutili. Questo è il momento di continuare ad agire e continuare nell’impegno per creare condizioni di maggiori sicurezza. Contiamo sulla realizzanda rete wireless e relative telecamere di videosorveglianza ed ancor di più sul senso di responsabilità, che speriamo non si sia del tutto disperso, dei commercianti, dei giovani che vogliono divertirsi in maniera tranquilla e pulita, e naturalmente vogliamo dare delle risposte concrete alle legittime doglianze dei residenti con i quali spesso ho modo di interloquire e le cui sollecitazioni non possono cadere nel vuoto”.

A parlare il sindaco di Aversa, Giuseppe Sagliocco, che sottolinea di “lavorare alacremente per continuare a cercare soluzioni, con grande senso di responsabilità, alle problematiche che scaturiscono dalla movida”.

“Voglio ricordare – continua Sagliocco – che l’ordinanza oggetto di alcune valutazioni ferragostane, ovvero la numero 119 che vieta dalle 22 alle 7 del giorno successivo la vendita ed il consumo di alcolici e superalcoolici nelle strade pubbliche o aperte al pubblico di Aversa con multe da 25 a 500 euro non solo per chi vende ma anche per chi acquista, è l’ennesima ordinanza in materia di movida. Ma la trasgressione delle stesse è verificabile al mattino successivo prima del passaggio dei lavoratori della Senesi quando i cittadini devono fare degli slalom tra bottiglie di vetro sparse e rifiuti di ogni tipo e specie in una situazione a dir poco vergognosa. Il problema, allora, non può essere sottaciuto. Dopo numerosi provvedimenti quali il prolungamento dell’orario di lavoro della Polizia municipale, l’ordinanza di chiusura dei locali alle 2, il provvedimento del Tar Campania sulle emissioni rumorose e moleste e tanto altro che è stato fatto, è il momento di continuare con maggiore impegno a concretezza. Ed allora per tutelare i commercianti che spesso si sono trovati al centro di violenti gruppi di facinorosi, ragazzi che vogliono vivere una movida tranquilla e pulita, i residenti l’amministrazione e non ultimo l’immagine della città, continueremo a procurare tutte le azioni per perseguire coloro che non rispettano le regole. Va assolutamente stigmatizzato che posti della città sono a rischio vivibilità, sicurezza e, anche grazie a notizie acquisite dalle forze dell’ordine che ringraziamo per il continuo e costante impegno quotidiano che profondono in città, cresce in alcuni punti. Parlo di via Virgilio, piazza Cirillo, piazza San Francesco di Paola, via Sant’Andrea, ovvero di luoghi di contorno alla movida che devono essere assolutamente portati alla normalità”.

“Mi chiedo – conclude Sagliocco – quanti di coloro che in questi giorni stanno polemizzando hanno una reale cognizione dello stato della movida? A loro, ed a tutti coloro che non vogliono il bene di Aversa, dico di affrontare queste tematiche con serietà, di smetterla con l’ipocrisia e spero che prevalga il senso di responsabilità che merita una questione così delicata come questa della movida. Noi ce la stiamo mettendo tutta con serietà ed onestà intellettuale. Invito gli altri a fare altrettanto”.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Droga, maxi operazione dei carabinieri in Campania: 50 arresti - https://t.co/xFpqxKU8MW

Castel Volturno, bracconaggio: 6 denunce, sequestrate armi e stagni artificiali https://t.co/1Bvyyxg7VM

Sant’Arpino, hashish in casa: arrestato 46enne https://t.co/8kwQ74RHdE

Aversa, Carmen D’Angelo (Lega): “Viminale ha garantito maggiore sicurezza davanti scuole” https://t.co/TOzI8Zc5K4

Condividi con un amico