Cesa

Impresud, revoca dell’incarico. Guida: “Servizio regolare”

Cesa – Anche il comune di Cesa revoca l’incarico di smaltimento degli rifiuti ingombranti a Impresud a seguito della notifica dell’interdittiva antimafia. Ma l’amministrazione assicura che il servizio andrà avanti regolarmente.

A comunicare la decisione è una nota della amministrazione dalla quale si legge che con provvedimento del dirigente del settore ambiente, il comune di Cesa ha provveduto a risolvere il contratto in essere con la società Impresud srl, relativo al servizio di smaltimento/recupero dei rifiuti ingombranti.

La decisione è stata assunta dopo il provvedimento della Prefettura di Caserta che ha negato alla società l’iscrizione nella così detta “white list”, vale a dire l’elenco dei fornitori prestatori di servizi ed esecutori non soggetti a tentativo di infiltrazione mafiosa. Inoltre la Prefettura di Caserta ha comunicato che nei confronti della ditta in questione è stato emessa interdittiva antimafia.

La Impresud, a seguito di regolare gara, aveva ottenuto il compito di svolgere il servizio di smaltimento e recupero degli ingombranti per due anni, dal 01-10-2013  e fino al 30-09-2015.

E’ un preciso obbligo normativo provvedere alla risoluzione del contratto qualora si registrino casi del genere.

“Il servizio però – chiarisce il sindaco Enzo Guida – andrà avanti regolarmente e non vi saranno ripercussioni sulla raccolta degli ingombranti, grazie alla attività di coordinamento e programmazione messa in campo con l’ausilio della società DHI che svolge il servizio di raccolta dei rifiuti sul territorio”. Nelle prossime settimane sarà avviata anche la gara per affidare nuovamente il servizio.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico