Caserta Prov.

Casapesenna, De Rosa: “Garofalo non ha la certezza delle sue parole”

Casapesenna – “Sono stati depositati presso l’ufficio di ragioneria gli atti tecnico-contabili relativi al bilancio di previsione per l’esercizio finanziario 2015, per i prossimi quindici giorni i consiglieri comunali potranno accedere agli atti per poi presentare eventuali emendamenti”.

Il sindaco, Marcello De Rosa, interviene in merito alle polemiche sollevate dal capogruppo di opposizione sulla questione bilancio. “Sappiamo bene quanto sia importante predisporre gli atti per il bilancio di previsione – sottolinea De Rosa – infatti abbiamo lavorato in tal senso, circa due giorni fa abbiamo depositato i documenti contabili, come si può evincere anche dall’avviso pubblicato all’albo pretorio del portale istituzionale. Tra circa una ventina di giorni celebreremo l’Assise. Fa ancora una volta sorridere la modalità scelta dalla minoranza per fare opposizione. Ossia porre a mezzo stampa una serie di interrogativi molto suggestivi. Probabilmente – ironizza il sindaco – se ogni dichiarazione del consigliere Garofalo si conclude con un punto interrogativo vuol dire che non ha nemmeno la certezza della proprie affermazioni”.

“Da parte mia – puntualizza il primo cittadino – non ci sono incertezze nell’affermare che in poco più di un anno, di amministrazione De Rosa, Casapesenna ha avuto un cambio di rotta su tutti i versanti. Le opere che stiamo realizzando rappresentano la soluzione di criticità endemiche per Casapesenna, come la rete fognaria, il cimitero, la mancanza dell’isola ecologica, per cui è ovvio che le passate amministrazioni abbiano progettato in tal senso. Cambia un attimino il fatto che la mia amministrazione abbia superato la fase progettuale per passare alla realizzazione. Il nostro capogruppo di minoranza è stato per molti anni sugli scranni della maggioranza, eppure gli interventi urgenti per la nostra cittadina non sono mai decollati dal progetto alla realizzazione. Ciò che realizziamo è visibile e concreto, se poi il realismo viene confuso con il protagonismo è solo un’interpretazione meramente personale”.

“Vorrei solo precisare – conclude il sindaco De Rosa – che nelle festicciole di quartiere, definite tali dal capogruppo di minoranza, abbiamo ospitato personaggi come il magistrato Mario Conte, lo scrittore Pino Aprile, padre Ladiana, il vescovo Spinillo, ma ritengo che l’aspetto più importante sia la possibilità di stare a contatto con la bellissima umanità che vive nei nostri quartieri. Il consigliere Garofalo non ha ancora compreso che il suo essere sprezzante verso tutto ciò che rappresenta la vita della nostra comunità non gli ha portato altro che uno scranno in minoranza. E’ sulla strada giusta per restarci per gli anni a venire”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico