Marcianise - Capodrise - Portico - Recale - Macerata Campania

Aggredisce i familiari e poi i medici dell’ospedale: arrestato

Marcianise – La Polizia ha tratto in arresto Saverio Lombardi, 39enne di Marcianise, per violenza e resistenza a pubblico ufficiale. L’uomo è stato anche denunciato per interruzione di pubblico servizio e danneggiamento aggravato.

Gli agenti del locale commissariato, su disposizione della sala operativa, sono intervenuti, nel corso della notte, in un’abitazione di Marcianise dove era stata segnalata la presenza di una persona intenta a minacciare ed aggredire i familiari.

Giunti immediatamente sul posto, i poliziotti hanno sorpreso Lombardi in forte stato di agitazione e con un gomito sanguinante. Gli agenti hanno cercato di calmare l’uomo, che pochissimi minuti prima aveva indirizzato gravissime minacce nei confronti di alcuni familiari, danneggiando con una gomitata, l’auto di uno dei malcapitati parcheggiata nel cortile dello stabile.

Il tempestivo intervento degli agenti aveva scongiurato che la situazione degenerasse ulteriormente. Infatti alla vista della polizia ed all’invito alla calma, l’uomo si tranquillizzava ed i poliziotti  si prodigavano per  le cure del caso presso  il locale nosocomio.

Nel Pronto Soccorso dell’ospedale l’uomo andava di nuovo in escandescenza aggredendo il medico ed altri due astanti danneggiando le suppellettili.

I poliziotti, nel tentativo di riportarlo alla calma, venivano a loro volta colpiti con calci e pugni, ma al termine di una breve colluttazione Lombardi veniva bloccato.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Parma, sequestrato cantiere centro commerciale vicino aeroporto: 3 indagati in Comune - https://t.co/QEz7kiJNFV

Collisione tra navi in Corsica: concluse operazioni di recupero carburante (19.10.18) - https://t.co/2dBh8drpGf

Condono, Salvini: "Verità agli atti, per scemo non passo". Lo spread tocca i 340 punti - https://t.co/PvV8z4VElh

Bari, scacco ai Capodiferro di San Girolamo: arresti e sequestri https://t.co/lDMeJPFot5

Condividi con un amico