Napoli

Invitalia a Bagnoli, arriva il commissario Nastasi

Napoli – Col via libera alla riforma della pubblica amministrazione cambia anche il decreto su Bagnoli. Si ‘riscrive’ l’articolo 33 della legge ‘Salva-Italia’ nella parte che riguarda il rilancio dell’area ovest di Napoli.

Confermata l’individuazione del ‘soggetto attuatore’, che sarà l’Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti spa, ovvero ‘Invitalia’, società in house dello Stato.

Attraverso l’Agenzia si apre così ai privati per gli investimenti che serviranno per la bonifica e lo sviluppo dell’area ex Italsider. Occorrono almeno 200 milioni, forse 300.

Confermato anche il ricorso alla figura del commissario: Renzi ha scelto Salvo Nastasi, già commissario del San Carlo che tra oggi e domani lascerà ufficialmente il Mibac per essere promosso ai Palazzo Chigi, passaggio tecnicamente necessario per l’imminente nomina a commissario di Bagnoli.

Nastasi agirà in stretta collaborazione con la ‘cabina di regia’ presieduta dal sottosegretario alla Presidenza del Consiglio (De Vincenti), dentro la quale ci saranno i ministeri dell’Ambiente, Sviluppo e Infrastrutture, un membro della Regione e uno del Comune che potrebbero essere gli stessi De Luca e de Magistris.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico