Benevento

Benevento, “Riverberi”: Aquino e Innace per i detenuti

Benevento – Martedì  pomeriggio “Riverberi” realizzerà il suo primo, straordinario fuori programma: un concerto a sorpresa per i detenuti della casa circondariale di Benevento. Un progetto ideato e appositamente studiato per l’occasione: Luca Aquino e il chitarrista/cantautore Giacinto Iannace si esibiranno in un omaggio alla musica napoletana, da Pino Daniele a Murolo, alle 15, nella palestra dell’istituto penitenziario.

Un regalo che lo staff di Riverberi e il direttore artistico intendono fare alle persone che stanno pagando il loro debito con la giustizia e che altrimenti non avrebbero la possibilità di assistere agli venti del festival. “Abbiamo scelto di dare il valore che merita al cantautorato partenopeo – ha spiegato Luca Aquino – spesso relegato in contesti ristretti e capace, invece, di rafforzare l’identità sociale, favorendo solidarietà e coesione in alcune realtà problematiche come quelle del carcere. La speranza è che possa essere una giornata di festa per tutti i detenuti, e che la musica che proporremo in qualche modo possa anche servire ad alleviare la sofferenza per queste torride giornate trascorse all’interno di una cella. Persone che di sicuro fuori hanno qualcuno che aspetta il loro ritorno e che per questo non devono mollare”.

Il concerto è frutto della testardaggine di Luca Aquino, che nei mesi scorsi aveva esposto la sua idea al direttore della Casa circondariale Maria Luisa Palma, che aveva accettato entusiasta la proposta e che si è immediatamente attivata affinché l’evento potesse realizzarsi. Ricordiamo che la prima ufficiale di Riverberi è in programma mercoledì 15 alle 21 con la presentazione del disco della Banda del Bukò e il “Solo” del norvegese Hakon Kornstad all’Arco del Sacramento.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico