Home

Whirlpool, lo stabilimento di Carinaro dice “sì” all’accordo

Una lunga odissea senza fine sembra quella dello stabilimento Whirpool (ex Indesit) di Carinaro. Lo scorso 3 luglio, gli operai avevano gridato “venduti” ai sindacati in correlazione all’accordo siglato al Ministero dello Sviluppo economico.

Il 13 e il 14 luglio i dipendenti sono stati chiamati ad esprimersi, con un referendum in fabbrica, sull’intesa firmata tra azienda, ministero e parti sociali. Oggi, i risultati sono chiari: passa il “sì” con ben 546 voti.

Il referendum prevede che il sito casertano diventi il riferimento del gruppo per l’attività di ricambio degli accessori degli elettrodomestici in ambito Emea. I sì hanno rappresentato il 75,2% dei votanti, i “no” sono stati 166 (24,8%), 14 sono state le schede bianche e nulle.

Il segretario di Uilm Campania, Giovanni Sgambati, si è mostrato entusiasta e ha affermato: “È un risultato straordinario come straordinaria è stata la lotta dei lavoratori.  Starà a noi adesso essere rigorosi in un’applicazione piena ed efficace dell’accordo”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico