Home

Villa Oleandra, George Clooney vende l’immobile

È pronto a vendere Villa Oleandra, George Clooney che, stanco della pressione dei paparazzi, sarebbe pronto ad abbandonare l’abitazione sul Lago di Como anche per la fine dell’estate.

A diffondere la notizia è stato il sito Page Six, che, citando una fonte anonima, racconta di un attore ormai insofferente ai paparazzi che quotidianamente stazionano fuori dall’antica residenza ogni volta che lui e la moglie Amal decidono di farsi una vacanza sul lago. E a fargli perdere (definitivamente?) la pazienza sarebbero state le foto pubblicate questa settimana di lui a torso nudo e della moglie che si gode il tramonto con un amico e che seguono di pochi giorni gli scatti che immortalavano il commiato dei coniugi Clooney a Robert De Niro e signora dopo una cena alla villa.

“George è popolarissimo da quelle parti e lui stesso adora il paese e la gente che ci vive – ha spiegato l’informatore – ma è anche consapevole dell’eccessiva attenzione che riceve quando è a Laglio e comincia ad esserne un po’ preoccupato”.

Ma quanto costerebbe rilevare quell’abitazione da sogno? Stando a quanto dicono in bene informati pare che all’attore siano stati 100 milioni di dollari (poco più di 90 milioni di euro) per quell’abitazione che l’attore avrebbe acquistato 13 anni fa per 9,2 milioni di euro.

“Clooney sta pensando seriamente alla proposta che ha ricevuto – ha confermato ancora la fonte – ma vorrebbe comprare un’altra proprietà immobiliare, sempre in Italia, questa volta però in una località meno accessibile”. Ovvero, senza un lago di mezzo, visto che le “minacce fotografiche” arriverebbero principalmente da lì. Non a caso lo scorso anno il sindaco di Laglio, Roberto Pozzi, aveva emanato un’ordinanza a tutela della privacy dell’attore che prevedeva una multa per chi si avvicinava via lago a Villa Oleandra (e alla vicina Villa Margherita, sempre di proprietà dell’attore). Ma pare che nemmeno questo abbia potuto fermare la curiosità, ossessiva ed invadente, degli obiettivi dei fotografi.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico