Esteri

Usa: entra in cinema e spara, poi si toglie la vita. Due morti e 9 feriti

Washington – E’ entrato in un cinema e ha aperto il fuoco sparando all’impazzata. E’ successo in una sala proiezione di Lafayette, in Louisiana.

Il responsabile della tragedia in cui hanno perso la vita due donne è il 59enne John Russel Houser che aveva deciso di scappare dopo il folle gesto e invece si è tolto la vita. Nove le persone ferite.

Il capo della polizia della città, Jim Craft, ha spiegato che l’uomo ha sparato almeno 13 colpi all’interno del cinema prima di puntarsi la pistola contro. Nel momento in cui i poliziotti sono intervenuti e hanno iniziato ad avvicinarsi al killer, privandogli qualsiasi via di fuga, lui ha preferito uccidersi.

Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, Houser è entrato dalla porta sul fondo, nel buio, e senza parlare ha aperto il fuoco. Ignare le motivazioni che abbiano spinto il 59enne a compiere la strage.

Non si tratterebbe del primo caso di sparatoria in un cinema americano. Nel luglio 2012, il 27enne James Holmes entrò mascherato da Joker in una sala del Colorado durante la proiezione di “Batman – Il cavaliere oscuro” e uccise 12 spettatori e ne ferì una settantina.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico