Esteri

Obama, primo presidente Usa a visitare carcere. Clinton: “Sbagliai a firmare legge”

New York – Il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, ha visitato il penitenziario federale di El Reno in Oklahoma. E’ il primo presidente a compiere una visita di questo genere.

E’ giunto nel carcere nella giornata di venerdì nel viaggio in cui discuterà della riforma della giustizia penale. Il messaggio del presidente è semplice: punire i colpevoli e distinguere tra chi compie e non compie errori.

“Alcuni dei giovani detenuti incontrati durante la visita sono solo giovani che hanno fatto errori, non troppo diversi dagli errori che ho fatto anche io in gioventù. Con la differenza però che loro non hanno le risorse e il sostegno per superare tali errori”, ha dichiarato.

Intanto, l’ex presidente Bill Clinton, ha ammesso di aver compiuto un errore in passato. “Firmai una legge che ha peggiorato la situazione e voglio ammetterlo”, ha detto riferendosi alle prigioni sovrappopolate.

In merito alla legge del 1994, adottata in un periodo di particolari tensioni e violenze, Bill Clinton ha sottolineato che: “Quel testo prevedeva condanne più lunghe. Ci sbagliammo. Il lato positivo è che registrammo il maggiore calo del livelli di criminalità nella storia. Il lato negativo è che in molti furono messi in carcere per reati minori e vi rimasero per fin troppo tempo”.

 

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico