Italia

AULA, Seduta 457 – Esame della riforma del sistema nazionale di istruzione

Roma – AULA, Seduta 457 – Esame della riforma del sistema nazionale di istruzione

ODG | Resoconto Stenografico | Resoconto Sommario

In Aula è proseguito l’esame del disegno di legge di Riforma del sistema nazionale di istruzione e formazione e delega per il riordino delle disposizioni legislative vigenti (Approvato dalla Camera e modificato dal Senato) (C. 2994-B).

Alle 15 ha avuto luogo lo svolgimento di interrogazioni a risposta immediata sui seguenti argomenti: iniziative finalizzate a rivedere il conferimento alla dottoressa Rosa De Pasquale dell’incarico di capo del dipartimento per il sistema educativo di istruzione e formazione del Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca (Luigi Gallo – M5S); iniziative di competenza volte a fronteggiare le criticità connesse alla gestione del personale delle province, alla luce del processo di riorganizzazione previsto dalla legge n. 56 del 2014 (Gigli – PI-CD); iniziative volte a evitare una pronuncia di condanna da parte della Corte di giustizia dell’Unione europea in relazione alle procedure di smaltimento dei rifiuti in Campania (Calabrò – AP); elementi ed iniziative in merito alle agevolazioni contributive previste dalla legge n. 564 del 1996 a beneficio dei soggetti chiamati a ricoprire cariche sindacali (Sottanelli – SCpI); orientamenti del Governo in relazione all’adozione di ulteriori misure di salvaguardia per i lavoratori cosiddetti esodati (Simonetti – LNA); iniziative volte a garantire una gestione corretta e trasparente delle risorse finanziarie afferenti ai fondi interprofessionali per la formazione (Rizzetto – Misto); iniziative volte ad assicurare continuità occupazionale al personale a progetto e a tempo determinato della società Italia Lavoro (Valeria Valente – PD); iniziative finalizzate a garantire il mantenimento dei livelli occupazionali della società Roma Multiservizi (Marcon – SEL); iniziative per il ripristino di un adeguato collegamento stradale fra la parte orientale e quella occidentale della Sicilia, a seguito del cedimento del viadotto Himera avvenuto nel mese di aprile 2015 (Prestigiacomo – FI-PdL).

Per il Governo sono intervenuti la Ministra dell’istruzione, università e ricerca Stefania Giannini, la Ministra per la semplificazione e la pubblica amministrazione Maria Anna Madia, il Ministro dell’ambiente e tutela del territorio e del mare Gian Luca Galletti, il Ministro del lavoro e delle politiche sociali Giuliano Poletti e il Ministro delle infrastrutture e dei trasporti Graziano Delrio.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico