Succivo

“La Terra dei Fuochi continua a bruciare”, sit-in del comitato “DifendAtella”

Succivo – “Dopo le fiaccolate, i convegni, i concerti, gli incontri sembra che l’emergenza Terra dei Fuochi sia stata risolta. Invece no! Il silenzio calato sull’argomento è preoccupante e sconcertante in quanto fino ad oggi nulla è stato risolto”.

Così il comitato civico succivese “DifendAtella”, che per sabato 25 luglio, alle 10.30, ha organizzato un sit-in dinanzi all’ex Municipio di Atella, sulla provinciale Aversa-Caivano, al quale sono invitati a partecipare tutti i cittadini delle comunità atellane.

“L’aria irrespirabile, provocata dai roghi tossici e dalle fabbriche della zona, che pervade il territorio, in particolar modo nelle ore notturne, è come un killer silenzioso che semina morte e disperazione tra la popolazione. Non si può continuare a sopportare e tollerare un atteggiamento scellerato e criminale di chi mette in atto questi atti irresponsabili. Non può e non deve calare il silenzio su tutto ciò. Questa terra non può morire”, affermano dal comitato.

Per tale ragione “DifendAtella”, conformandosi alle iniziative intraprese dal vescovo Angelo Spinillo, da don Maurizio Patriciello, dal mondo scientifico e culturale, nonché dai comuni cittadini, ha deciso di inoltrare al governo nazionale ed al neo governatore della Campania, Vincenzo De Luca, un invito affinché “pongano quale priorità assoluta del programma da affrontare la tematica ambientale ed in particolar modo quella relativa alla Terra dei Fuochi”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico