Casal di Principe - San Cipriano - Casapesenna

Casapesenna, Cangiano: “Anche sulla Tari il sindaco offende soltanto”

Casapesenna – Sul caso Tari interviene anche il consigliere di opposizione Raffaele Cangiano che replica alle dure affermazioni del sindaco De Rosa.

“Il primo cittadino ancora una volta risponde alle opposizioni utilizzando termini offensivi, e privi di qualsiasi forma di educazione e rispetto politico. Tutto ciò dimostra che, come gli si chiede qualcosa, il sindaco tutto fa tranne che dare le giuste risposte”, sbotta il consigliere.

Nel merito della questione Tari 2014, Cangiano evidenzia: “Ai fini di una corretta informazione è doveroso da parte mia sottolineare che le cifre della Tasi, così impropriamente definite dal sindaco De Rosa, sono state determinate e successivamente iscritte prima nel bilancio previsionale 2014 (approvato dall’amministrazione in carica) e poi confermate nel consuntivo 2014 (sempre approvato dell’amministrazione De Rosa poche settimane fa). Pertanto è chiaro che l’amministrazione in maniera sproporzionata, e del tutto ingiustificata ha aumentato la tassa dei rifiuti solidi urbani”.

Rispondendo alle accuse del sindaco su un suo passato di assessore al Bilancio, Cangiano commenta: “Verissimo che sono stato solo per due anni assessore alle Finanze, e credo di aver svolto al meglio le mie funzioni. Dato che mi si accusa di una cattiva gestione a suo tempo, questa volta invito vivamente il nostro sindaco ad un confronto pubblico per dimostrarmi il contrario e per chiudere una volta per tutte questa storia”.

“I cittadini – conclude il consigliere di minoranza – vogliono capire perché se la raccolta differenziata aumenta la Tari 2014 stranamente aumenta? Forse perché non si è capaci di fare un nuovo piano e procedere successivamente ad una gara con aggiudicazione a massimo ribasso come sta avvenendo nella stragrande maggioranza dei comuni casertani? Oppure si ha ancora paura che una gara al massimo ribasso possa aumentare? Aumentare? Si sappia che sono escluse le offerte a rialzo da una ventina d’anni”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico