Cesa

“Casa dell’Acqua”, avviate le procedure per gara d’appalto

Cesa – La giunta comunale presieduta dal sindaco Enzo Guida, nel corso della seduta del 14 luglio, ha approvato una delibera con la quale è stata decisa l’installazione di una Casa dell’acqua con compattatore, avviando le procedure per la gara di appalto.

“Abbiamo avviato- spiega il sindaco Guida – rispettando un impegno contenuto del nostro programma, la procedura per giungere all’installazione di una “Casa dell’Acqua”. La nostra intenzione è di avere sul territorio una struttura che contenga anche un eco-compattore, che consenta di riciclare la plastica e l’alluminio”.

L’impianto consentirebbe di avere l’erogazione di acqua sia lisca sia gasata, dopo essere stata depurata, con un sistema di distribuzione a “Km0”.

In questo modo si contribuisce alla riduzione della produzione di plastica, delle emissioni di CO2 e dunque si può avere una sostanziale azione di salvaguardia dell’ambiente.

“Nell’indicare quelli che sono i parametri per avviare la gara – aggiunge il sindaco Guida – abbiamo stabilito che l’acqua, al momento dell’erogazione, al cittadino deve costare massimo 5 centesimi. Inoltre, al momento del conferimento della plastica o dell’alluminio, deve essere garantito in cambio un centesimo per bottiglia. Tra le varie condizioni poste, chi si aggiudicherà la gara dovrà corrispondere all’ente i costi dell’acqua, dell’energia ed un contributo economico”.

“Abbiamo ritenuto opportuno individuare quale punto da destinare all’installazione della Casa dell’Acqua, l’area mercato, all’esterno del Parco Giochi Padre Lepre, in quanto si tratta di una zona dotata di ampio parcheggio, nei pressi del campo sportivo, a confine con altri comuni”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico