Napoli

Napoli, “No alla chiusura di Nisida”: appello di magistrati e politica

Napoli – Magistrati, operatori del terzo settore, assistenti sociali, rappresentanti delle istituzioni regionali comunali si sono incontrati al Centro congressi “Tiempo” al Centro direzionale di Napoli, per discutere del futuro della comunità pubblica di Nisida, una struttura residenziale per minori sottoposti a misura cautelare cogestione pubblico e privato (Cooperativa Il Quadrifoglio).

Dal primo giugno sono state sospese a tempo indeterminato le attività della Comunità pubblica con il più alto numero di ingressi in Italia e dove sono presenti 15 tra educatori e operatori di assistenza e vigilanza, rimasti così senza lavoro.

Presenti all’incontro Lidia Ronghi, presidente della Cooperativa “Il Quadrifoglio”, Samuele Ciambriello, presidente dell’Associazione “La Mansarda”, Padre Carlo De Angelis, presidente dell’Associazione “La Sorgente” e Don Franco Esposito, presidente Consulta regionale volontariato “Carcere e giustizia”.

Hanno preso parte al confronto anche Enza Amato, consigliere regionale del Pd e Valeria Ciarambino, consigliere regionale del M5S, una presenza che dimostra la vicinanza delle istituzioni regionali al tema della salvaguardia dei minori a rischio.

Sono intervenuti anche Luca Sorrentino, responsabile del settore sociale della Lega Coop e Mario Carnevale, dirigente regionale Ugl. I presenti oltre a esprimere solidarietà alla cooperativa “Il Quadrifoglio” hanno sottolineato che occorre liberarsi della necessità del carcere per gli adolescenti che vivono il disagio e la devianza.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico