Campania

Ricettazione di medicinali: arrestata farmacista napoletana

Napoli – Due milioni di euro di farmaci quelli sequestrati dalla Guardia di Finanza in Campania. Una farmacista napoletana del quartiere San Lorenzo – della quale non è stato reso noto il nome – è stata arrestata nell’ambito di un’operazione del gruppo di Fiumicino e del Nucleo di Polizia tributaria di Napoli contro un’associazione per delinquere specializzata nel ricettare ingenti quantitativi di farmaci rubati.

L’organizzazione operava tra le province di Napoli, Caserta e Genova: 9 le misure cautelari eseguite dalla Guardia di Finanza. Sequestrati 68 mila farmaci per 1 milione e 800 mila euro.

Nel giugno 2014 le Fiamme Gialle del comando provinciale di Roma sequestrarono un ingente quantitativo di farmaci rubati e arrestarono un primo farmacista della provincia di Salerno, tuttora sottoposto a misura cautelare. Le successive indagini hanno consentito, nel marzo 2015, di individuare tutti i responsabili dell’attività criminosa ed eseguire un primo provvedimento cautelare nei loro confronti.

Le recenti indagini hanno consentito l`emissione del provvedimento restrittivo della libertà personale, firmato dal sostituto procuratore, Diana Russo, nei confronti di nove persone.

Perquisito un nuovo immobile a Casoria, trasformato nel deposito dei farmaci rubati. L’operazione ha permesso di impedire che migliaia di costosissimi farmaci, oramai inutilizzabili e pericolosi per la salute dei consumatori, potessero invadere i banchi delle farmacie compiacenti dislocate su tutto il territorio nazionale.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico