Caserta Prov.

Rapina in casa Zinzi, arrestata un’altra badante: è fidanzata con uno dei ricercati

Caserta – Seconda svolta nelle indagini per la violenta aggressione a scopo di rapina avvenuta in casa di Mara Zinzi, figlia dell’ex presidente della Provincia di Caserta, Domenico, malmenata e seviziata.

Gli agenti della squadra mobile, dopo Aika Turdukulova, 23enne, la babysitter della figlia di Zinzi fermata poco dopo l’accaduto, ha arrestato una seconda collaboratrice domestica, di 32 anni, anche lei del Kirghizistan, di nome Nargiza. Quest’ultima viveva insieme alla connazionale al rione Sanità di Napoli. A lei la polizia è arrivata dopo aver ricostruito la rete di amicizie di Aika.

La 32enne kirghiza ha riferito agli investigatori che uno dei rapinatori, lituano, Alexander Tuxel, 35 anni, l’unico della banda finora identificato, era il suo fidanzato e le aveva proposto di compiere il colpo nella casa della Zinzi dove lei lavorava. La donna ha detto che rifiutò ma propose alla sua coinquilina Aika di consentire al fidanzato di accedere in casa e mettere a segno la rapina nell’appartamento di Caserta.

Una versione al vaglio degli inquirenti, anche perché in contrasto con quella fornita da Aika, la quale aveva detto che il lituano corteggiava lei e non che fosse fidanzato con la sua coinquilina.

Intanto, proseguono le ricerche della banda di lituani, che sarebbe composta, oltre che da Tuxel, da altri due elementi.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico