Napoli

Napoli, Luigi Libra e l’incanto melodico degli anni cinquanta

Napoli – Parte il progetto “Luigi Libra – Napoli e l’incanto melodico degli anni cinquanta”, di Graus Editore. Un libro firmato da Serena Albano, un disco e un dvd in uscita nel mese di giugno.

La presentazione, introdotta e moderata da Francesca Scognamiglio Petino, si è tenuta al Circolo Rari Nantes. Presenti Serena Albano, Luigi Libra e Fabrizio Rivelli (Emanagement & Produzioni), con la partecipazione straordinaria di Paolo Limiti ed il patrocinio morale del Real Circolo Francesco II di Borbone.

“Il nostro passato dovrà servire ai giovani per costruire il futuro”. Questo il messaggio di Luigi Libra, legato al progetto Napoli e l’incanto melodico degli anni cinquanta, che parte dal racconto-intervista scritto dalla giornalista Serena Alba.

A Luigi Libra è stato riconosciuto il ruolo di nuovo interprete del repertorio classico della canzone napoletana, a cui si abbina una produzione da cantautore. Debutta a quindici anni, conseguendo vari riconoscimenti e realizzando nel 2001 il brano Ddoje parole, che si aggiudica il Premio della Critica alla sesta edizione del rinato Festival di Napoli. Segue l’album Ddoje parole tra Napoli e Marechiaro, il singolo Amare di meno, l’ep Amarsi un po’, l’album Napoli duets, a cui nel 2012 è stato conferito il Premio Speciale “Mia Martini”. Libra ha duettato e collaborato tra gli altri con Al Bano, Francesca Alotta, Tullio De Piscopo, Il Giardino dei Semplici, Peppino Di Capri, Tiziana Rivale, Manuela Villa, e costruito un particolare rapporto con Paolo Limiti che l’ha voluto ospite in molte sue trasmissioni.

Da fine giugno Napoli e l’incanto melodico degli anni cinquanta sarà disponibile in tutte le librerie completo di cd e dvd a 15 euro. Parte del ricavato sarà devoluto all’associazione internazionale Italians for Darfur.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico