Italia

Carlo Filippo di Svezia e Sofia: una favola moderna

Chi l’ha detto che le favole non esistono? Sembra una storia di quelle che si raccontano alle bambine prima di metterle a letto, ma per Sofia Hellqvist è semplicemente la realtà. Da attrice di film per adulti a principessa di Svezia, per lei, il passo è stato davvero breve. Sofia ha infatti sposato Carlo Filippo, principe di Svezia. Barba incolta e alta uniforme per lui, sorriso smagliante e abito regale per lei, i due si sono giurati amore eterno contro la volontà di molti, reali svedesi compresi.

Appassionato di corse in auto e barche, il principe è capitolato davanti all’ex attrice. E sposandola ha infranto l’ennesima consuetudine. Entrato di diritto nella classifica dei 20 reali “più hot” del mondo stilata dalla rivista americana Forbes, molti notano in Karl Philp una certa somiglianza con l’attore Orlando Bloom. Ed in effetti avrebbe tutte le carte in regola, almeno quelle estetiche, per fare l’attore. Invece pare proprio che il principe sia un bravo ragazzo: oltre ad essere Maggiore di Marina, è laureato in discipline agrarie e ha studiato design negli Stati Uniti.

Carlo Filippo è stato l’erede al trono di Svezia per appena un anno dopo la sua nascita, poi nel 1980 un regio decreto ha stabilito “l’assoluta primogenitura” della successione e così è stato sbalzato dalla sorella maggiore Vittoria. Insomma, le nozze del principe Carlo Filippo non sono passate inosservate, ma come se la caverà Sofia nei panni di principessa?

Al braccio del padre Erik, la sposa ha fatto il suo ingresso nella cappella di Stoccolma alle 16,30. Per lei, un abito in crepe di seta e organza italiana in tre diversi toni di bianco (vagamente ispirato a quello di Kate Middleton, ndr), con scollo a v sul davanti. Una creazione di Ida Sjöstedt, con applicazioni in pizzo di José María Ruiz. Lungo lo strascico, a cattedrale.

Un “sì” pieno di emozioni quello di Carl e Sofia, ricco di sorrisi e sguardi di complicità, che hanno aiutato a smorzare la tensione del momento. Il più impacciato, senza dubbio, lo sposo, che al momento dello scambio degli anelli non è riuscito a trattenere una lacrima.  Poca l’etichetta rispetto ai royal wedding a cui siamo stati abituati. La cerimonia è durata circa 40 minuti ed è stata intervallata da tanti momenti musicali, che hanno fatto ballare (sì, ballare), anche gli ospiti più agée.  Prima di salire in carrozza, il bacio di rito e poi la sfilata per le strade della città. Al rientro, il saluto agli invitati e l’inizio delle danze. In apertuta, Il valzer di Sofia, scritto da Pelle Arhio e interpretato da Per Bredhammar. Poi Carl ha preso la parola. Una nuova dichiarazione d’amore alla moglie.

 “Sofia, non abbiamo scelto una strada difficile, è lei che ha scelto noi. Ogni volta che ci siamo separati il mio cuore era vuoto. E alla fine abbiamo preso una decisione che mi rende l’uomo più felice del mondo. L’amore vince sempre”, ha detto il principe rivolto alla consorte. E poi c’è chi ancora non crede alle favole…

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico