Aversa

Videosorveglianza, Della Valle: “Gli inquirenti ormai sanno che è tutto spento”

Aversa – Ha ragione il consigliere Nobis, la gente è interessata ai fatti. La videosorveglianza in città andava riprogettata, migliorata ed ampliata. Tanto è vero che la passata amministrazione chiese ed ottenne 500mila euro dai fondi Piu Europa per questo obiettivo.

Devo correggere il collega su un particolare non irrilevante. Il sottoscritto non criticava il sindaco per la scarsa manutenzione per l’impianto si videosorveglianza ma per l’assenza totale della suddetta. Faccio notare ancora che anche le 9 telecamere messe a viale Europa, a via Kennedy e a piazza Mazzini 2 anni fa sono miseramente spente. Spero che almeno queste nuove telecamere possano esser riutilizzati ed inserite nel nuovo impianto che stanno realizzando altrimenti sarebbe un difetto di programmazione ed uno sperpero di denari pubblici.

A mio avviso anche l’impianto realizzato 8/9 anni fa potrebbe esser collegato e da quel che mi risulta in merito si sta ancora valutando cosa fare.

Sulla questione dell’inutilità delle immagini della vecchia videosorveglianza ad Aversa personalmente non so e non capisco dove il consigliere abbia attinto queste informazioni. Generalmente le indagini di polizia sono riservate ma può essere che il Consigliere ha accesso a questo tipo di notizie.

Comunque, ammesso e non concesso, sempre parlando di fatti, possiamo dire che ormai sono tre anni che i suddetti organi inquirenti non tentano neanche di visionare la videosorveglianza cittadina perché sanno benissimo che è tutto spento da tempo. In realtà le telecamere preventivate nell’appalto dei famosi 500mila euro non sono tanto più moderne e tecnologiche di quelle posizionate qualche anno fa tra il parco Coppola e parco Argo (allora zona di movida).

Logicamente la tecnologia non è quella di 8/9 anni fa, i fondi ora a disposizione sono enormemente superiori e si spera in un risultato migliore. Anche se questo risultato stenta a venire. Stiamo aspettando 3/4 telecamere a via seggio per la movida da 40 mesi. In attesa di questa grande opera i ragazzi vengono aggrediti e le auto entrano indisturbate nella Ztl con grande pericolo per l’incolumità delle persone.

Faccio notare, poi, che mancano sia il progetto sia i fondi in Bilancio per installare i varchi video sorvegliati alla Ztl promessi dal sindaco in Consiglio Comunale. Le foto che ho mostrato fanno chiaramente evidenziano che le immagini non erano né in bianco e nero, come diceva il sindaco, né di scarsa qualità. Il resto veramente sono chiacchiere da cortile di paesotto.

Il sottoscritto comunque sarà ben felice e pronto a festeggiare un lavoro programmato e realizzato con i fondi fatti arrivare da questa amministrazione.

Infine, devo dire che sono quasi meravigliato per esser riuscito ad ottenere una risposta. Allora sfrutto l’occasione e faccio un appello al prolisso Nobis: se è in vena di repliche si faccia delegare e mi dia le risposte sulle 26 interrogazioni presentate e sulle 4 relazioni che attendo da tempo immemore prima che si prefiguri un omissione di atti d’ufficio.

A tal proposito, visto che anche su questo nessuno mi ha ancora risposto, preannuncio che domani protocollerò un sollecito per ottenere la relazione sulla questione di quel manufatto in corso di realizzazione su un viale del cimitero comunale con un elemento di novità molto importante.

Il consigliere comunale Gino Della Valle

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico