Mondragone - Carinola - Falciano del Massico

Pulizia e recinzione dei lotti inedificati, ordinanza del sindaco

Mondragone – Il sindaco di Mondragone Giovanni Schiappa ha emanato un’ordinanza di pulizia e recinzione mediante l’apposizione di paletti in legno e rete metallica di lotti inedificati in ambito urbano.

Si tratta di un provvedimento molto importante dato l’alto numero di lotti inedificati all’interno del territorio urbano che versano in stato di abbandono. “E’ un provvedimento necessario per migliorare l’immagine ed il decoro dell’intera Città – commenta l’assessore all’Urbanistica e politiche manutentive Antonio Pagliaro – che interviene anche sulla necessaria pulizia dei lotti, i quali trovandosi in uno stato di incuria ed abbandono, creano notevoli problemi di igiene data la presenza di insetti o addirittura rettili e ratti. Spesso – spiega l’Assessore – all’interno di questi appezzamenti di terreno vengono a formarsi dei veri e propri cumuli di rifiuti, senza parlare del pericolo di incendi durante la stagione estiva quando le erbacce e gli arbusti sono secchi e non curati”.

L’ordinanza sindacale prevede che entro 30 giorni dalla data di pubblicazione dell’ordinanza all’interno dell’Albo Pretorio on-line del Comune di Mondragone i proprietari o i titolari di diritti reali sui fondi, lotti e appezzamenti di terreno liberi da costruzioni, dovranno provvedere alla pulizia e alla recinzione degli stessi mediante l’apposizione di paletti in legno e rete metallica, ovvero provvedere alla sostituzione delle recinzioni nel caso queste ultime siano fatiscenti. Anche i proprietari o i titolari di diritti reali di fondi, lotti o appezzamenti di terreno edificabili o con immobili non ancora ultimati (in corso di costruzione), dovranno provvedere alla pulizia degli immobili e delle aree ad essi adiacenti entro 15 giorni dalla data di pubblicazione dell’ordinanza all’interno dell’albo pretorio on-line.

L’Amministrazione comunale, inoltre, si riserva il ricorso all’esercizio dei poteri sostitutivi per l’esecuzione degli interventi oggetto dell’ordinanza sindacale, in danno e a carico dei proprietari che non abbiano ottemperato all’ordinanza. Per il mancato rispetto dell’ordinanza è prevista una sanzione pecuniaria di 250 euro.

“Si tratta di un segnale di civiltà – commenta il sindaco Schiappa – che vogliamo dare e che si inserisce in un contesto strategico di interventi, che la nostra Amministrazione sta portando avanti nel corso del mandato. La logica, infatti, è la stessa dell’ordinanza sul sovraffollamento abitativo. Se vogliamo una città più vivibile – spiega il primo cittadino – dobbiamo contribuire quotidianamente facendo ognuno la propria parte, a cominciare dalla raccolta differenziata e preoccupandoci che siano anche i nostri vicini a farla. Nel caso dei lotti oggetto di degrado ed incuria, non possiamo più consentire che siano oggetto di totale disinteresse da parte dei proprietari. Chi possiede un bene immobile sul territorio comunale deve comprendere che ha delle responsabilità anche nei riguardi degli altri concittadini”.

“Oltre alla pulizia – conclude il sindaco – non è più tollerabile che vi siano delle recinzioni pericolose e fatiscenti che rappresentano anche un danno al decoro urbano di una Città che punta a rilanciarsi sul versante del turismo”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico