Aversa

Mcs, parte la raccolta firme per aiutare Adele Iavazzo

Aversa – Negli ultimi giorni sono state intraprese nuove iniziative a sostegno di Adele Iavazzo, la ragazza di Aversa affetta dalla Sensibilità Chimica Multipla. A comunicarlo è il presidente dell’associazione New Dreams, Donato Liotto che, nel lanciare la gara di solidarietà “definitiva”, ha annunciato di aver raccolto il sostegno della diocesi di Aversa e l’adesione di tutti i sodalizi presenti nella città normanna.

L’ampio fronte che si è mobilitato per salvare Adele ha indetto una conferenza stampa per martedì 14 luglio, alle 17, al Seminario Vescovile di Aversa. Confermata la presenza del vescovo Angelo Spinillo e dei rappresentanti delle associazioni Panathlon International Club Terra di Lavoro sede Aversa; Associazione Dimensione Cultura Aversa; Acli Aversa; Bianca d’Aponte Aversa; Aversa Normanna Calcio; Exton Volleyball Aversa; Aversa Donna; Aversa Turismo; Lions Club International Aversa Città Normanna; Rotary Club Aversa Terra Normanna; Fidapa Aversa; Salute Donna Campania; Ascom Aversa; Confesercenti Provinciale Aversa e Caserta; Mamme Coraggio e Associazione Vittime della strada, Masci Aversa Uno.

“Ho personalmente consegnato a ciascun rappresentante e presidente dei vari sodalizi una lettera-appello firmata direttamente dal vescovo Spinillo”, dichiara Liotto, che auspica di continuare a tenere alta l’attenzione sulla vicenda.

Nella petizione, che tutti possono sottoscrivere on-line collegandosi all’indirizzo associazionenewdreams.it/adele, sono state sinteticamente elencate una serie di richieste: “I sottoscritti firmatari chiedono che la Mcs venga inserita nel registro Nazionale delle malattie rare presso l’Istituto Superiore di Sanità, chiedono, inoltre, che il Servizio Sanitario Nazionale si faccia carico delle spese di viaggio, e di degenza di Adele presso il centro di alta specializzazione di Dallas nel Texas”.

Sempre sulla home page del sito dell’associazione (www.associazionenewdreams.it) è stato inserito il banner della petizione “on line”, così come è possibile scaricare il pdf della petizione: “Chiediamo a tutti di condividere il link e di sottoscrivere la raccolta firme attraverso il web”.

La petizione sarà consegnata a tutti i parroci della diocesi di Aversa: “Un ringraziamento speciale va al nostro Pastore per la sua immensa sensibilità”, prosegue Liotto. “Altro ringraziamento va all’avvocato Luisa Paiotta, componente dello staff della New Dreams, che si occuperà dell’invio della petizione. Adele è allo stremo e credo sia un dovere di ogni persona tendere una mano a chi è in difficoltà. Dobbiamo salvare la vita ad Adele, e se dovessimo riuscire a farla partire, sarebbe la vittoria di tutti. Nulla resterà intentato, ora, Aversa, è davvero la “città della solidarietà”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico