Caserta

La sezione Anpdi brevetta otto nuovi parà

paracadutisti

Caserta – Otto nuovi paracadutisti appartenenti al 6° corso 2015 sono stati brevettati dalla sezione casertana dell’A.N.P.d’I – Associazione Nazionale Paracadutisti d’Italia – presso l’aeroporto di Reggio nell’Emilia, accompagnati, come sempre, dal Direttore Tecnico Tommaso Ferraiolo.

Il gruppo, formato da dieci aspiranti, dopo aver superato gli esami di ammissione ha effettuato un lancio. Successivamente sono stati conclusi felicemente i rimanenti due lanci di abilitazione al lancio con paracadute automatico fune di vincolo. Questi i nuovi parà: Carlo Alessandro Cocchia – Santo Alessandro Cuomo – Vincenzo De Rosa – Cristian Goglia – Giuseppe Parillo – Nicol Riccio – i fratelli gemelli Luigi Luca e Fabio Sepe. Hanno rimandato la loro festa di brevetto  Luigi Frezzaroli e Gennaro Tassatone con un solo lancio all’attivo. Il Presidente di Sezione, paracadutista Michele Franzese, reso edotto dall’Istruttore Ferraiolo dell’esito dei lanci, ha inviato ai giovani un messaggio di auguri.

Il 6° corso 2015 è stato accostato ad altri giovani paracadutisti che nella primavera del 1945, sul finire della seconda guerra mondiale,  effettuarono  nella zona di Mantova, Ferrara e Modena, un lancio di guerra dietro le linee tedesche in ritirata. In due giorni di encomiabile eroismo i componenti dello Squadrone “F”, comandati dall’allora Capitano Carlo Francesco  Gay casertano di adozione e socio Onorario dell’A.N.P.d’I Caserta, scrissero una significativa pagina di storia della Guerra di Liberazione. Altri cento paracadutisti, agli ordini del Tenente Guerino Ceiner, erano gli effettivi della Centuria Nembo. Tra questi il paracadutista Domenico Eduardo di Vairano Patenora che cadde eroicamente nelle campagne di Poggio Rusco. In questa località il 18 e 19 aprile di quest’anno è stato ricordato il famoso lancio di guerra con un Raduno Nazionale e con la 68^ Assemblea Nazionale dei parà d’Italia.

Intanto l’inesauribile Istruttore Tommaso Ferraiolo, è già al lavoro per la conduzione del settimo corso 2015.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico