Gricignano

Inchiesta Gmc, l’ex sindaco Lettieri torna in libertà

Gricignano – Torna in libertà l’ex sindaco di Gricignano, Andrea Lettieri, arrestato lo scorso 25 marzo nell’ambito dell’inchiesta sulla Gmc, insieme al sindaco di Orta di Atella, Angelo Brancaccio, e all’imprenditore Sergio Orsi di Casal di Principe.

Il divieto di dimora in Campania, applicato dalla magistratura lo scorso 9 aprile, dopo alcuni giorni trascorsi dall’ex primo cittadino prima in carcere e poi ai domiciliari, è stato revocato, a favore di un ben più mite obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria, dopo che il Riesame ha accolto l’istanza presentata dal team difensivo costituito dagli avvocati Giuseppe Stellato e Raffaele Costanzo.

Lettieri, intanto, ha già fatto ritorno a Gricignano dopo aver trascorso circa tre mesi a Formia, sul litorale pontino.

L’inchiesta, condotta dei pm della procura antimafia Milita e D’Alessio, riguarda le accuse di concorso esterno in associazione mafiosa, corruzione aggravata e turbata libertà degli incanti, aggravati dall’aver agevolato il clan Schiavone-Bidognetti, e si riferisce alla vicenda Gmc, la “Gricignano Multiservizi”, società mista operante nel settore della raccolta rifiuti, di cui facevano parte i comuni di Gricignano e Orta, il cui braccio operativo la “Flora Ambiente” gestita di fatto dai fratelli Sergio e Michele Orsi (quest’ultimo ucciso a Casal di Principe in un agguato il 1 giugno 2008) è risultata avere legami con la camorra casalese.

Per i dettagli dell’operazione leggi qui 

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico