Trentola Ducenta

Griffo si appella ai centauri: “Usate il casco”

Trentola Ducenta – Il sindaco di Trentola Ducenta, Michele Griffo, unitamente all’assessore alle Politiche giovanili, Ciro Ramaschiello, ha predisposto, con la collaborazione della Polizia municipale, l’ennesima iniziativa per sensibilizzare i cittadini, ed in particolare i giovani, al  rispetto delle regole della sicurezza stradale imposte dal codice della Strada.

Così, con un pubblico manifesto, Sindaco ed Assessore hanno rivolto un invito ai cittadini “ed in modo particolare ai giovani, ad usare il casco quando sono alla guida di mezzi a due ruote”. Un invito che si collega anche ad un incremento dei controlli, da parte della Polizia Municipale ed alla predisposizione di frequenti pattugliamenti in città.

Un segnale chiaro della volontà del Sindaco Griffo e dell’assessore al ramo, Ramaschiello, di voler riaffermare la presenza e l’operatività di un Corpo fondamentale per l’ordine cittadino ed il rispetto delle regole in città, che non va solo nella direzione della repressione ma anche e soprattutto della prevenzione. Così, dopo la notevole campagna di sensibilizzazione all’uso del casco posta in essere in questi anni e dopo l’invito rivolto ai giovani in un periodo, quello estivo, durante il quale l’uso di motoveicoli e motocicli e massimo, Griffo ora pone in essere maggiori controlli e chiede l’applicazione delle sanzioni previste a carico dei trasgressori di un obbligo che può salvare la vita ai giovani centauri.

“La sicurezza stradale – afferma Griffo – è una delle priorità inserite nel nostro programma elettorale. Non a caso abbiamo stretto una forte collaborazione con l’Associazione Italiana Vittime della Strada, di Ciaramella, Cecchini  e Di Guida, e stiamo lavorando ad altre iniziative che incentivino ad una guida sicura. Considerato che la problematica – concludono Griffo e Ramaschiello – coinvolge particolarmente i giovani, un ruolo importante deve essere svolto dai genitori, nella cui opera educativa l’Amministrazione comunale confida per far emergere il senso di responsabilità dei ragazzi quando si mettono alla guida di un ciclomotore”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico