Aversa

Graziano visita il Moscati: “Ospedale di frontiera, servono più risorse”

Aversa – Visita istituzionale all’Ospedale Moscati di Aversa per il presidente del Pd campano e neo-consigliere regionale Stefano Graziano che, accompagnato dal segretario provinciale Raffaele Vitale e da quello cittadino Carmine Esposito, ha incontrato il commissario dell’Asl Caserta Domenico Danzi e il personale della struttura.

“Come ha detto ieri il presidente De Luca – commenta – siamo già impegnati ad affrontare le emergenze del territorio. Negli ultimi cinque anni la sanità campana ha fatto notevoli passi indietro. C’è bisogno di ricostruire una capillare rete d’assistenza sul territorio puntando sulla valorizzazione delle strutture e delle risorse umane che operano con grande abnegazione, nonostante le mille difficoltà. Ringrazio il commissario Danzi per il lavoro che sta svolgendo e per la disponibilità dimostrata oggi”.

“L’ospedale di Aversa – aggiunge Graziano – è un presidio fondamentale con un bacino di oltre quattrocentomila persone, un nosocomio di frontiera tra le province di Napoli e Caserta. Nonostante i duecento posti letto, il numero di prestazioni del Pronto Soccorso è secondo soltanto a quello del Cardarelli, che con ottocento posti letto è il più grande del Mezzogiorno,  per cui era doveroso che uno dei miei primi impegni istituzionali fosse dedicato a comprenderne le problematiche. Mi sono state evidenziate delle criticità tra cui il problema della sicurezza e la carenza di personale dovuta al blocco del turnover. Ma quello di Aversa è un nosocomio dove si è investito molto negli ultimi anni in termini di infrastrutture. Chiaramente non basta. Dobbiamo potenziare il personale in servizio affinché le strutture siano sfruttate a pieno in modo da arginare l’emigrazione sanitaria che incide pesantemente sul bilancio regionale”.

“La sanità che abbiamo in mente dovrà rispondere soltanto ai criteri di merito, efficacia ed efficienza. Non ci sarà alcuno spazio per le clientele perché l’unico obiettivo deve essere la cura dei cittadini”, conclude Graziano. 

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico