Aversa

Dello Vicario: “Sagliocco non tenti di zittirci”

Aversa – “Apprendiamo che Sagliocco vuole che il presidente dell’Anac, Raffaele Cantone, e la Procura del Tribunale di Napoli Nord facciano chiarezza sugli appalti di questa amministrazione. Di quale amministrazione? Ebbene sì, dell’amministrazione Sagliocco!

Per fare un paragone calcistico neppure il più spregiudicato Zeman avrebbe formulato una strategia migliore, ma almeno così ci siamo affidati nelle mani degli organismi giusti, i quali, al di là delle segnalazioni e delle denunce sapranno fare benissimo il proprio lavoro.

E poi sotto con la solita tiritera della guerra mediatica dell’opposizione che infanga il nome di chi opera in politica da solo un mezzo secolo, ed a qualche suo cortigiano.

Nel frattempo, apprendiamo anche dell’adesione al progetto politico-amministrativo della coalizione di centrodestra (pure se gran parte ha votato il centrosinistra), in segno di serietà politica (alla faccia del bicarbonato di sodio direbbe Totò) volta a fermare l’avanzata del qualunquismo dilagante.

Per rassicurare costoro, l’opposizione ‘qualunquemente’ continuerà a fare il proprio compito di documentare e denunciare i guasti e le inadempienze di quest’amministrazione, che, affoga nel più inconsistente narcisismo nonostante tutto quello che accade è sotto gli occhi di tutti: Aversa trasformata in piazza di spaccio, Aversa discarica a cielo aperto, Aversa e le difficoltà dei suoi commercianti, che diventano sempre più insormontabili per la mancata programmazione dei lavori, Aversa e tutte le sue mancate opportunità come il fenomeno della notte e della Movida, Aversa privata dello strumento urbanistico, Aversa privata dei suoi parchi, Aversa e il suo disarredo urbano e altro ancora.

Al di làdelle polemiche, credo sia opportuno che il primo cittadino, oltre a farsi dare chiarimenti e spiegazioni da chi ritiene opportuno, debba pure rispondere a richieste legittime (vedi le innumerevoli interrogazioni chiuse nei cassetti da anni), e disporre, così come impone il regolamento, a fornire le spiegazioni necessarie ai consiglieri da parte dei dirigenti (la commissione trasparenza è in attesa di risposte da più di un anno), in mancanza l’opposizione, come già fatto in alcuni casi, si rivolgerà altrove e lo farà sempre con atti formali.

Speriamo che dopo tutto questo chiedere, interrogare e rispondere, chi ha ordinato di fare saprà cosa ha fatto.

Comunque, vano risulterà qualsiasi tentativo di zittirci, fin quando non risolleveremo la nostra città dal degrado in cui è stata confinata, e lo faremo senza modificare il nostro stile di amministrare, improntato sempre sui principi di forte correttezza, trasparenza e legalità”.

Gianpaolo Dello Vicario – consigliere comunale

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico