Napoli

Napoli, Sodano si dimette: “Contro di me i cattivi consiglieri del sindaco”

Napoli – Dai primi sussurri dei giorni scorsi alla realtà dei fatti. Tommaso Sodano ha rassegnato le dimissioni da vice sindaco del Comune di Napoli e lascia anche la giunta comunale. Lo ha detto lui stesso nel corso di un incontro con la stampa a palazzo San Giacomo, sede dell’amministrazione comunale.

“Non avrei pensato di terminare il mio incarico prima della fine della consiliatura – ha detto Sodano – ma lo faccio per una scelta personale e ringrazio il sindaco de Magistris per l’esperienza. Sono stati i 4 anni più belli e affascinanti della mia vita, ma credo che sia giunto il momento di farmi da parte. Poche ore fa ho consegnato le mie dimissioni nelle mani del sindaco, al quale auguro ogni bene. È una decisione irrevocabile e la lettera l’ho scritto la scorsa notte”.

Ma la spiegazione del vero motivo non è tardata ad arrivare. “In questi ultimi mesi c’è stata una ferita che non si è mai rimarginata. La costituzione in giudizio dell’Amministrazione nel processo nei miei confronti: l’ho ritenuta inopportuna politicamente. Sono andato avanti per senso di responsabilità nei confronti della città”, ha spiegato l’ormai ex vicesindaco.

Sodano ha parlato di “clima di veleni” maturato nelle ultime settimane nei suoi confronti e ha affermato che “se devo venire in Comune con l’elmetto, allora mi fermo qui”. Sodano ha parlato di “continui attacchi, di delegittimazione su alcune scelte che riguardano esclusivamente le competenze affidatemi come quella sui rifiuti”.

In particolare, ha fatto capire di non condividere la possibilità di inglobare l’Asia, Azienda di igiene urbana della città di Napoli, nella Napoli holding al cui interno oggi confluisce il ramo dei trasporti. “Non ho più voglia di mettermi a fare battaglie contro cattivi consiglieri. Mi fermo qui perché ritengo non ci siano più le condizioni per lavorare serenamente nell’interesse della città”.

Tra le scelte non condivise da Sodano anche la decisione del Comune di “avere un rapporto privilegiato con un sindacato autonomo. Mi sarei aspettato un atteggiamento di maggiore attenzione verso Cgil, Cisl e Uil”.

Non solo veleni ma anche cattivi consiglieri del sindaco contro di lui. Chi? “Il capo di gabinetto Attilio Auricchio è per il sindaco un cattivo consigliere. Ha dato suggerimenti che non condivido soprattutto nell’ambito di scelte ambientali”. Sodano ha poi parlato di “cattivi consiglieri” e di “scelte al ribasso” anche in Consiglio comunale per fare fronte a una maggioranza “esigua”. “Penso – ha spiegato Sodano – che si debba sempre scegliere la politica e il progetto di città, se invece si sta dietro alle pressioni del momento non si va molto lontano». Sodano ha voluto precisare che «è una strategia non portata avanti direttamente dal sindaco, ma da figure di spicco”.

“Mi sono fatto qualche nemico in più quando pubblicammo per la prima volta i dati sui pagamenti. Credo che avere una delega all’ambiente e al welfare nello stesso tempo non sia una cosa semplice”, ha aggiunto. “É totalmente inventata la notizia che mi sarei autocandidato a commissario a Bagnoli, è destituita di ogni fondamento. Non è assolutamente vera, non c’è stato nessun litigio a riguardo tra me e il sindaco. Per me la politica è lealtà, non mi piacciono servi sciocchi (riferendosi a divulgatori della presunta notizia). Per lavorare bene serve sempre lealtà e solidarietà”, ha aggiunto Sodano. “La mia unica scadenza era approvare il piano energetico, progetti strategici per la città. Risparmi e sostenibilità erano delle priorità”.

Una decisione ventilata già nelle scorse ore, anche alla luce della vittoria alle ultime regionali di Vincenzo De Luca, con cui de Magistris starebbe pensando di collaborare anche alla luce delle prossime elezioni del 2016. Tra i possibili successori, prende quota la candidatura dell’assessore alla Cultura, Nino Daniele o dell’assessore all’Infrastrutture e alla Mobilità, Mario Calabrese.

“Lascia anche Sodano. Per De Magistris questa volta è davvero l’inizio della fine”. Lo scrive su twitter il capo dell’opposizione in Comune Gianni Lettieri.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico