Home

Berlusconi a Caserta: “Dobbiamo convincere i moderati che non votano”

Caserta – “Sono commosso dall’accoglienza”. Così Silvio Berlusconi appena giunto, sabato pomeriggio, intorno alle 17.30, al Palazzo della Provincia di Caserta. Ad attenderlo, tra gli altri, i lavoratori della Whirlpool – Indesit al grido di “Carinaro non si tocca”.

Insieme alla compagna Francesca Pascale, il leader di Forza Italia è stato ricevuto, nella sala consiliare, dal presidente della Provincia, Angelo Di Costanzo, e il governatore Stefano Caldoro, insieme ai vertici regionali e provinciali di Fi e numerosi amministratori locali.

“Dopo un anno e mezzo di martirio – ha detto Berlusconi alla platea, riferendosi alla condanna ai servizi sociali – in cui mi è stato messo il bavaglio ora sono di nuovo libero e, in poco tempo, come fanno notare i sondaggi, Forza Italia ha recuperato grandi consensi”. L’obiettivo, ha sottolineato l’ex premier, è quello di guadagnare il voto dei moderati, “che sono il 50% nel Paese e la metà di questi non votano. E’ proprio a loro che dobbiamo puntare”.

Poi ha elogiato l’operato di Caldoro: “Ha governato molto bene la Campania. Ha risanato la sanità, che pesa l’80% sul bilancio regionale, riuscendo anche a migliorare il servizio, aprendo 7 nuove strutture e assumendo anche nuovo personale, abbattendo i tempi di attesa per i pagamenti ai fornitori. Ha portato dal 3% al 52% la percentuale di utilizzo dei fondi europei e ha già in mente come poter arrivare al 100%”. E osteggiato l’avversario del governatore uscente, l’ex sindaco di Salerno Vincenzo De Luca: “Il modello di governo di De Luca – ha detto Berlusconi – è un modello di devastazione finanziaria e fiscale. Basta vedere quante sono le tasse che pagano i salernitani. Quindi se il sistema di governance di Salerno fosse applicato al livello regionale sarebbe disastroso”.

All’uscita dal Palazzo dell’Ente casertano c’erano ancora i lavoratori della Whirlpool, i quali, per motivi di ordine pubblico, non ha potuto incontrare a Carinaro. Ma Berlusconi ha messo in scena uno dei suoi “colpi da teatro”: ha fatto fermare l’auto che lo trasportava, è uscito e, dopo essere salito sull’ormai famigerato “predellino”, ha salutato gli operai e la folla che lo acclamava all’esterno. Più tardi, riuscendo a incontrare una delegazione di lavoratori Whirlpool, ha promesso: “Fatemi arrivare, tramite Caldoro, i dati. Ho preso a cuore la vicenda, assicuro l’impegno per scongiurare la chiusura”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico