Campania

“Subito il reato di disastro ambientale”, appello a Mattarella

Napoli – “Dovete indignarvi. Io lo faccio ancora”. E’ il messaggio lanciato dal procuratore aggiunto di Napoli, Nunzio Fragliasso, agli studenti di oltre dieci istituti della città e della Campania durante gli “stati generali” delle scuole promossi dal quotidiano “Il Mattino” attraverso i giornalisti Gerardo Ausiello e Leandro Del Gaudio.

La manifestazione, svoltasi nell’auditorium dell’Istituto Righi, è la tappa conclusiva del progetto, totalmente gratuito, su ambiente e comunicazione (“Dalla Terra dei fuochi a una nuova etica dell’informazione”) che ha ottenuto il patrocinio morale del Comune attraverso l’assessore all’Istruzione, Annamaria Palmieri, dell’Ordine dei giornalisti della Campania, presieduto da Ottavio Lucarelli, e dell’associazione “Amerigo”, guidata da Gianluigi Traettino.

E’ stata presentata anche la canzone rap “Spazzo e cammino”, scritta dalla giornalista Francesca Cicatelli (Mattino e Radio Club 91) e cantata dal rapper Matto Mc, che racconta la storia del netturbino-poeta Antonio Capasso e che è stata adottata dall’Asìa e dal presidente Raffaele Del Giudice con un cd da distribuire nelle scuole (in collaborazione con Radio Club 91).

Nel corso dell’iniziativa, coordinata dal caporedattore centrale del Mattino Antonello Velardi, è stato elaborato un documento, condiviso dalle delegazioni degli istituti, che verrà inviato al Capo dello Stato, Sergio Mattarella, ai presidenti di Senato e Camera, Pietro Grasso e Laura Boldrini, e al presidente del Consiglio, Matteo Renzi, per sollecitare l’immediata approvazione del disegno di legge sugli ecoreati e sul disastro ambientale.

La chiusura è stata affidata al rapper Alcatraz, studente dell’istituto Sant’Alfonso Maria de’ Liguori di Acerra, che ha cantato il brano “Fiume in piena” sull’emergenza Terra dei fuochi e sui tanti giovani morti di tumore nelle province di Napoli e Caserta.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico