Sant’Arpino

Ruolo suppletivo 2011. L@D evidenzia gli errori della Iap

Sant’Arpino – È ormai guerra aperta fra il gruppo consiliare di opposizione “Sant’Arpino Libera@Democratica” e la società Iap. Nella seduta della commissione bilancio e tributi di ieri, Francesco Capone ed Elpidio Iorio, hanno denunciato gli errori della concessionaria per la riscossione dei tributi in ordine agli avvisi inviati per il ruolo suppletivo della Tarsu 2011 sottolineando la necessità di “avere un quadro chiaro e trasparente della situazione da fornire ai cittadini contribuenti”. “In considerazione di questi ennesimi quanto grossolani errori che creano ancora una volta non pochi disagi alla popolazione – hanno rimarcato Capone e Iorio, in piena condivisione e sinergia con gli altri consiglieri di “Sant’Arpino Libera@Democratica” (Caterina Tizzano, Adele D’Angelo ed Elpidio Maisto) – vanno annullati tutti gli avvisi. Ai cittadini – contribuenti dovranno poi essere notificati, interamente a spese della Iap, gli avvisi rettificati. E ciò per una questione di equità fiscale e trasparenza”.

Inoltre i due consiglieri hanno chiesto ai componenti della maggioranza e ai funzionari del comune di chiarire se i costi di notifica – di euro 2,50 – siano effettivamente dovuti dai cittadini – contribuenti o – come sembra – siano interamente a carico della società affidataria del servizio di riscossione. Quanto richiesto dai consiglieri Capone e Iorio è stato condiviso anche dal consigliere Pezone, e l’assessore al ramo Salvatore Brasiello non ha potuto fare altro che prendere atto di queste proposte riservandosi un’attenta valutazione il cui esito – che salvaguardi l’interesse dell’Ente e dei contribuenti – sarà riferito nella nuova seduta della commissione in programma lunedì 25 maggio, alle ore12.

“Ancora una volta- sottolinea in una nota l’intero gruppo consiliare di Sant’Arpino Libera@Democratica – il nostro lavoro sta dando dei frutti i cui benefici ricadranno direttamente sulle tasche dei nostri concittadini. Quella della Iap è una vicenda di errori e ingiustizie che dal 2012 stiamo contrastando con fermezza e determinazione. La scorsa settimana abbiamo chiesto di rettificare il saldo Tari 2014 perché gli atti che lo hanno determinato sono manchevoli e viziati. Analoga cosa abbiamo fatto con il ruolo suppletivo 2011 del quale abbiamo contestati i numerosi errori commessi dalla Iap a danno dei contribuenti. Per tale motivo in commissione bilancio abbiamo chiesto che venga annullato il ruolo emesso e ne venga dato il via libera ad uno corretto. Già è gravissimo che i cittadini siano costretti a pagare un ruolo suppletivo per tributi di 4 anni or sono, ma la situazione diventa insostenibile se questo ruolo è addirittura errato. Per tali ragioni ci stiamo battendo con ogni strumento a nostra disposizione per trovare una soluzione e in commissione abbiamo segnato il nostro primo successo, e attendiamo fiduciosi il responso dell’assessore Brasiello sulla nostra proposta. Ovviamente queste nostre denunce non si fermeranno qui perché è nostra ferma intenzione – alla luce di questi frequenti errori- di valutare la possibilità di una rescissione del contratto con la Iap. Argomento quest’ultimo che per delicatezza e complessità l’assessore Barsiello si è impegnato a portare all’attenzione del consiglio affinchè con serenità si pronunci nel merito della nostra proposta”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico