Caserta Prov.

Industria casertana, Graziano e Giordano: “Serve cambiamento”

Caserta – “La grave situazione in cui oggi versa la Campania deriva da decenni di politica fallimentare che, seppure a fasi alterne, non è mai stata capace di essere incisiva nel carpire i problemi e le virtù dei cittadini. Ecco perché serve il cambiamento. La Campania non può più attendere. Crediamo nell’alternanza, non quella legata ai colori politici, bensì alle idee, ai metodi, alla voglia e alla capacità di tradurre in fatti le esigenze della gente”. 

Ha esordito così il consigliere regionale Eduardo Giordano, giovedì 21 maggio, per la presentazione del candidato al consiglio regionale nella lista del Partito Democratico Stefano Graziano, in occasione dell’incontro con gli amici che con la loro fiducia e stima lo hanno accompagnato in questi anni di attività svolta in Regione Campania. Il meeting elettorale, si è tenuto in una sala piena in ogni ordine di posto all’Hotel Royal (ex Hotel Jolly).

Oggi c’è bisogno di  ricostruire dalle sue fondamenta e nei suoi servizi la provincia di Caserta e la regione Campania – ha proseguito il consigliere Giordano – e per far questo servono competenze. La mia storia personale e quella di Stefano Graziano, come uomini della società civile a servizio della politica, rappresenta quella stringente esigenza di resettare il passato per riprogrammare, su basi nuove, il futuro della Campania. Ciò, ponendo semplici ma essenziali regole. Una su tutte, quella di affidare la gestione dei settori a specifiche competenze e professionalità. Poi esiste l’altra sfida, forse la più importante, per rilanciare l’economia dei nostri territori e arginare l’incessante carenza di occupazione penso alla crisi della Whirlpool (ex Indesit) agli operai della ex Jabil e non ultimi agli operai della Firema di Caserta ultima fabbrica della città capoluogo e alla sfida legata alla valorizzazione  del Turismo forse unico vero volano della nostra economia”.

“Negli ultimi cinque anni in Campania si è verificato un blocco totale su tutti i settori più importanti – ha sottolineato Stefano Graziano durante il suo intervento – La sanità, i trasporti, l’ambiente, l’occupazione: serve un nuovo piano di riorganizzazione virtuosa che miri a garantire i diritti fondamentali al cittadino. La politica sanitaria tenuta fino ad ora è l’esempio palese di una riorganizzazione  che non ha tenuto conto delle esigenze degli utenti e dei territori della nostra provincia. I casertani lo hanno sperimentato sulla loro pelle e a loro spese”. 

Presente anche il consigliere comunale di Caserta Carlo Marino che ha sottolineato l’importanza di avere Graziano in Consiglio Regionale per creare una rete tra Governo centrale, Regione e il territorio. “La provincia di Caserta ha bisogno di un riscatto – ha osservato l’avvocato Marino – E con Stefano a Palazzo Santa Lucia sono certo che avremo un punto di riferimento molto importante. L’adesione di Eduardo Giordano al Pd, infine,  rappresenta un valore aggiunto per creare una classe dirigente di alto spessore”. 

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico