Napoli

Strage Secondigliano, De Magistris: “Bruner un eroe”

Napoli – “Quello del capitano Francesco Bruner è stato un comportamento eroico, poteva scappare e invece è intervenuto per evitare che altri potessero essere ammazzati. Purtroppo ci ha rimesso la vita”.

E’ il commento del sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, al termine dei funerali del capitano della polizia municipale, ucciso venerdì scorso dall’infermiere e suo vicino di casa Giulio Murolo, nel quartiere di Secondigliano.

Per il primo cittadino “nel nostro Paese troppe armi vengono date con troppa facilità e non c’è un controllo doveroso durante l’arco di tempo entro cui una persona riceve il porto d’armi. Credo che lo Stato debba fare una riflessione”. Una vicenda in cui “una persona aveva armi legittimamente detenute e altre che non possono che essere prese da fonti di tipo criminale”.

Dal sindaco è stato evidenziato che si è trattato di “un attacco al cuore di Napoli portato con follia criminale impressionante. Diamo atto – ha concluso – alle forze dell’ordine dell’immediato intervento. Credo che nel momento in cui è esplosa la follia criminale non si poteva fare altro”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico