Napoli

Strage Milano, file lunghissime per entrare in Tribunale a Napoli

Napoli – Una fila lunghissima, che sembra interminabile, con centinaia di persone in attesa di superare i controlli per entrare nel Tribunale di Napoli. E’ quanto accaduto lunedì mattina dopo il rafforzamento dei controlli scattato dopo la strage compiuta a Milano dove un imprenditore di origini beneventane, Claudio Giardiello, ha ucciso a colpi di pistola tre persone, tra cui un giudice e un avvocato.

Disagi ma anche polemiche: “Dopo il furto le porte di ferro ecco le barzellette italiane: per entrate in commissione tributaria ed altri uffici dove ci sono gli stessi magistrati del tribunale e uguali processi nessuna fila e nessun controllo, invece per entrare al palazzo di ingiustizia file assurde e metal detector”. E’ la denuncia dell’avvocato Angelo Pisani, commentando i disagi che da stamattina si sono verificati all’ingresso del Tribunale del di Napoli, dopo la sparatoria al Palazzo di Giustizia di Milano. In tanti infatti stanno postando sui social foto con lunghe file di chi stamattina deve entrare in Tribunale.

“Intervenga il ministro – ha scritto ancora Pisani – per evitare vergognose limitazioni del diritto di difesa e garantire vera sicurezza”.

Critiche immediate anche dall’esponente dei Verdi Francesco Borrelli: “Serviva la tragedia di Milano per fare i controlli in entrata? Possibile mai che solo adesso si facciano controlli accurati. Ma poi è giusto – ha concluso Borrelli – che si debba attendere anche 1 ora per entrare al Tribunale dove fino a qualche tempo fa era tollerato anche il parcheggio degli scooter nei corridoi dell’edificio?

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico