Home

“Rendez-Vous”, cinema francese in mostra a Roma

Parte dall’8 aprile per concludersi il 12 la quinta edizione di “Rendez-Vous”, rassegna dedicata al cinema francese del passato, presente e futuro. Si tratta, tra l’altro, di una manifestazione itinerante, che, dopo Roma, toccherà altre città quali Napoli, Palermo, Bologna, Torino e, per la prima volta, Lecce.

La kermesse, forte del successo ottenuto negli anni precedenti, si propone come viaggio attraverso la variegata produzione della cinematografia d’Oltralpe pensato, in special modo, per il pubblico italiano.

Da sempre legate da un rapporto controverso ma di reciproca stima, le due Settime Arti principali dell’Europa continentale avranno modo di confrontarsi, dialogare, discutere grazie all’incontro di artisti appartenenti ad entrambe. A proposito di ciò, il primo importante intervento sarà, certamente, quello della diva d’Oltralpe Fanny Ardant, musa del compianto Francois Truffaut, che presenterà le sue più recenti fatiche da attrice e da regista.

Nel primo caso parliamo della commedia sofisticata “Chic” diretta da Jerome Cornuau, mentre nel secondo del racconto dai toni lirici e dalle suggestioni pittoriche “Cadences Obstinées” interpretato dai nostrani Asia Argento e Franco Nero. Altro interessante protagonista dell’appuntamento sarà, senza dubbio, il cineasta militante Robert Guédiguian, autore di opere dai forti accenti sociali sempre in bilico tra dramma e commedia, che introdurrà al pubblico capitolino la sua ultima pellicola “Au fil d’Ariane”, dedicato interamente alla compagna Ariane Ascaride, famosa attrice transalpina.

Una delle novità maggiormente attese riguarderà  l’invito, da parte dell’Accademia di Francia a Roma, al regista e attore Mathieu Amalric, affermato autore  di notevole influenza nel panorama sia nazionale sia internazionale, a risiedere nella suggestiva dimora di Villa Medici, dove presenzierà alla proiezione e al successivo dibattito di quattro dei suoi film, da lui stesso selezionati,  che coprono un arco temporale dagli esordi (“Mange ta soupe” e “Le stade de Wimbledon”) a tempi più recenti  (“Tournée” e “La chambre bleue”).

Per la prima volta Unifrance metterà, infine, in palio un premio al lungometraggio maggiormente amato dagli spettatori, che potranno assistere alle proiezioni presso il Cinema Quattro Fontane e la Casa del Cinema, che ospiteranno la sezione “Novità e Anteprime”, la già citata Villa Medici, sede del segmento denominato “Carte blanche”, e il Museo Maxxi (Museo delle Arti del XXI secolo), perfetta location di un evento speciale dedicato all’indissolubile rapporto tra arte e cinema.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico