Home

“No Expo”, perquisizioni e denunce contro antagonisti

Milano – In attesa del prossimo 1 maggio, data d’apertura dell’Expo, sono state intensificate le operazioni di sicurezza che hanno condotto, martedì mattina, all’identificazione in questura di una decina di persone.

La polizia ha perquisito, nella notte, alcuni appartamenti del quartiere Giambellino, nella periferia milanese, dove sono stati rinvenuti maschere anti gas, “mazzette”, picconi, mazze e altri strumenti utili per le manifestazioni “No Expo” organizzate in concomitanza con l’apertura dell’esposizione universale.

Nel corso del blitz la Digos ha fermato, per identificazione, anche alcuni giovani tedeschi e francesi. Almeno 6 persone, invece, sono state denunciate per occupazione abusiva.

Perquisiti, all’alba, altri due appartamenti in via degli Apuli, alla periferia ovest della città, fra i quartieri Lorenteggio e Giambellino, dove non sarebbero state trovate né armi “né alcun altro oggetto specificamente atto a offendere”.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Aversa, De Cristofaro a opposizione: "Nostri successi sotto gli occhi di tutti". E annuncia accordo per Mercatino Natalizio - https://t.co/DGSf6YVS3l

Maddaloni, ruba materiale ferroso in area sequestrata vicino stadio: arrestato - https://t.co/4Ay41QD1Wx

Napoli, "I Ciechi di Santa Lucia" in scena per "Quartieri di Vita" - https://t.co/jFddbU0I73

Napoli, i 40 del Servizio Sanitario Nazionale: medici discutono di qualità dei servizi - https://t.co/8c6iLc9zKF

Condividi con un amico