Esteri

Libia, trovati i corpi decapitati di sei giornalisti

Beida – Sei giornalisti libici sono stati trovati morti, decapitati, vicino Beida (Bayda), nell’est della Libia, dove ha sede il governo guidato da Abdullah al Thani.

A riferirlo l’emittente satellitare “al Arabiya”, secondo cui le vittime sarebbero tutti reporter della televisione locale “Barqa”. I cronisti erano stati rapiti oltre un anno fa nella stessa zona.

Sebbene le esecuzioni non siano ancora state rivendicate, è ipotizzabile che dietro la decapitazione ci sia lo Stato islamico, che solo la scorsa settimana ha diffuso un nuovo videomessaggio per comunicare l’arrivo nell’est della Libia di nuovi combattenti provenienti da Iraq e Siria.

Situata a circa ottanta chilometri a ovest del “califfato” Isis di Derna, a Bedia si svolgono alcune riunioni del Parlamento e del governo di Tobruk. La cittadina è anche sede dell’Assemblea per la stesura della costituzione.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Condividi con un amico