Esteri

Isis, nuovo inno di propaganda: sottotitoli anche in italiano

Damasco – L’Isis prosegue la sua propaganda non solo con slogan e video ma anche con “musica”. Si tratta di un vero e proprio inno, diffuso sul web, e sottotitolato in inglese e in italiano.

“Presto, presto” il titolo del brano che inneggia alla decapitazione, all’odio e alla violenza. La sua presenza online sarebbe stata segnalata dal sito “Wikilao”, che scoprì il primo documento di propaganda jihadista distribuito nella nostra lingua.

“Ancora una volta, la notizia è nello stesso fatto che si sia deciso di tradurre e distribuire la traduzione elaborata della canzone in italiano”, ha dichiarato Lao Petrilli, giornalista del sito. “A diffondere la canzone, su note arabeggianti, è il Centro Ajnad – ha aggiunto – una delle case mediatiche che fanno riferimento al sedicente Stato Islamico. Fondata poco più di un anno fa, il suo scopo è proprio quello di elaborare e diffondere gli inni dell’Isis”.

“Presto… presto rimarrete sorpresi, come un fulmine a ciel sereno vedrete le battaglie sorgere sulle vostre terre”, è l’incipit dell’inno, che contiene frasi come: “Mi hai dichiarato guerra con l’alleanza della miscredenza, goditi dunque la mia punizione”; “più a lungo persisterai a combattere, più soffrirai”; “da te verremo con scempio e morte”. E ancora: “noi di sangue le ampie strade ricopriamo grazie ai coltelli affilati che tranciano le gole ai cani in raduno quando si ammassano”.

Il testo inquietante risulterebbe fortemente intimidatorio soprattutto per il nostro Paese che sino ad ora non aveva ricevuto una considerazione tale da dover inserire sottotitoli in lingua italiana.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico