Italia

Def, tesoretto da 1,5 miliardi destinato al welfare

Roma – Nel documento di economia e finanza ( Def) c’è un vero e proprio tesoretto da 1,5 miliardi di euro che il Governo sta decidendo come investire. Sono, infatti, a lavoro i tecnici di Palazzo Chigi e del Ministero dell’Economia: la decisione dovrà arrivare entro le 20, orario in cui è stato fissato il Consiglio dei Ministri, slittato dalla mattinata di venerdì 10 aprile.

“Non c’è alcun problema” ha assicurato il ministro Graziano Delrio spiegando che lo slittamento della riunione del governo è dovuto al fatto che le carte sono arrivate avanti in serata. “Abbiamo deciso di dare un’ultima occhiata per fare le cose seriamente, altre 12 ore per un’ultima rilettura” ha aggiunto Delrio. Alla base del rinvio ci sarebbe la richiesta del premier ai vari ministeri di “ripulire” i testi da “doppioni e inesattezze” per coordinarli.

L’obiettivo, avrebbe spiegato poi spiegato il presidente del Consiglio, è di inviare entro le 24 di stanotte il Def alla commissione Europea nella versione definitiva. Dal canto loro fonti Ue fanno sapere che “non c’è nessun obbligo di mandare il Def entro la mezzanotte di oggi alla Commissione, la scadenza è a metà aprile”. Bruxelles, dunque, “non ha sollevato nessuna obiezione o richiesta” con l’Italia nelle ultime ore sui contenuti del Documento di economia e finanza.

Matteo Renzi avrebbe ipotizzato di destinare il bonus alla copertura di una serie di misure per il welfare e starebbe, inoltre, valutando l’ipotesi di un decreto ad hoc. Le Regioni hanno intanto chiesto un confronto con il governo subito dopo l’approvazione da parte del Cdm del Def per approfondire la fase attuativa e per “consentire una valutazione attenta per un percorso il più possibile condiviso”.

“Lo avevamo detto: c’è il nulla, il buio oltre le slide e le linea guida. Il governo va in confusione e rimanda l’approvazione del Def alle 20 di stasera. Dobbiamo poi aspettarci un ulteriore rinvio intorno a mezzanotte?” hanno chiesto i deputati M5S commentando il rinvio dell’approvazione del Def e accusando i rappresentato del governo di essere “dilettanti allo sbaraglio”. Via Twitter il capogruppo dei deputati di Forza Italia, Renato Brunetta, la sintetizza così: “Def: pare che Renzi voglia destinare bonus 1,5 mld a welfare. Per decreto. Per comprarsi elezioni regionali come europee con 80 euro?”. Una provocazione, a cui Renzi non ha ceduto.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico