Marcianise - Capodrise - Portico - Recale - Macerata Campania

“Uniti per…” si riunisce con le associazioni del territorio

Marcianise – Si è svolta lunedì scorso una riunione che ha coinvolto tutte le associazioni di Marcianise e Capodrise unitamente alle due Pro Loco indetta dall’associazione “Uniti per…” presieduta da Raffaele Musone.

L’incontro si è svolto in via Duomo nella sede dell’associazione “Risvegli culturali” di Donato Musone, lo scopo di questa chiamata era la presentazione della seconda edizione del concorso di poesia “Urlo e non mi senti”, ideato da Grazia Sposito, che al momento vede già ottanta poesie iscritte e che il 21 maggio saranno in gara e premiate al Big Maxicinema.

Sono state coinvolte, scuole, cooperative e sei strutture riabilitative oltre che le stesse associazioni, saranno raccolti giochi che verranno poi donati al Primo Policlinico di Napoli al reparto oncologia pediatrico. L’obiettivo è quello di sensibilizzare le realtà associative del territorio, che sono il futuro locale, verso i problemi sociali e della disabilità e da qui magari instaurare un rapporto di collaborazione e cooperazione non solo in termini economici ma in maniera fisica e fattiva proprio nel vero senso della parola.

Sono intervenuti il dottor Alfredo Stella del centro “Oasi” di Castel Campagnano, il dottor Alessandro Tartaglione, direttore del quotidiano online Caffè Procope, nonché presidente Excelsior Boxe, il professor Rosato della Pro Loco, lo stesso Donato Musone, “padrone di casa” nell’occasione, Pietro Pontillo per Capodrise e vari rappresentanti delle maggiori associazioni locali come Majeutica, Eclettica, Il Covo, Etnie, Aido tra le tante.

E’ stato anche il momento giusto per esporre a tutti e magari far conoscere meglio i vari progetti per i quali si è impegnato lo stesso sodalizio marcianisano sia in ambito locale che limitrofo ma non solo, ci hanno pensato i volontari e tecnici che operano presso la stessa associazione come Roberta Cacace, laureanda in psicologia, Francesca Miele, assistente sociale, e Gaetano Marino, laureando in medicina. Dal 2001, infatti, “Uniti per…” opera a favore di oltre quaranta ragazzi diversamente abili sia di Marcianise che di Capodrise e li impegna in attività ludico-musicali, motorie, di drammatizzazione, e in attività di laboratorio di ceramica.

Tutte attività che saranno messe in mostra la serata del 21 maggio dove insieme agli altri centri coinvolti saranno messi in scena in vari momenti diversi sketch divertenti preparati con tanto amore e passione, l’invito ovviamente è valido per tutti perché i ragazzi hanno bisogno di sentire l’affetto ed il calore di chi gli sta vicino.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico