Aversa

Santulli: “La maggioranza è salda, Palmieri ci aveva avvisato”

AversaDopo ogni Consiglio comunale si mettono in giro strane “voci” che sistematicamente, nei fatti, si dimostrano prive di fondamento. Anche quanto accaduto ieri, Mimmo Palmieri vota la mozione della minoranza. Tutto previsto, Palmieri aveva già correttamente informato il sindaco. 

Ma tutta la maggioranza, come ho dichiarato in Consiglio, era favorevole sul metodo proposto nella Mozione, cioè la possibilità di dilazionare i pagamenti, infatti in tal senso Luciano ha presentato anche un emendamento, però, il fatto che si doveva partire dal 2016 e non dal 2015 non era gradito alla minoranza, pertanto è stato ritirato l’emendamento e abbiamo votato contro la mozione. 

Purtroppo, non si poteva attuare nel 2015, come proposto in mozione, la trasformazione del rateo da tre a sei bimestri, tenuto conto che il primo rateo si pagherà tra giugno e luglio 2015, non ci sono i tempi. 

In ogni caso, così come abbiamo detto e come ha ribadito anche il sindaco, nel 2016 i pagamenti saranno dilazionati quanto più possibile. 

Per quanto attiene il “ventilato” allontanamento di Pamieri o quanti altri dalla maggioranza, sono pie illusioni di quanti “sognano” restaurazioni ormai fuori dal tempo. 

Certo, tutto è perfettibile, i confronti serrati tra i gruppi di maggioranza e il Sindaco sono all’ordine del giorno, ma sono le rituali dinamiche della dialettica politica. 

Confronti che si ripetono settimanalmente al tavolo della maggioranza, tutto il resto è realtà romanzesca cui si aggrappano quanti…non riescono a fare altro…! 

Anche il numero legale in Consiglio, è venuto meno per responsabilità che sono state attribuite alla maggioranza, ma su tredici presenze necessarie sono rimaste solo 11, e valutato che le interrogazioni proposte erano tutte della minoranza, chi era tenuto ad avere presenti il maggior numero di rappresentanti? 

Se la maggioranza non ha presenze sufficienti per mantenere il numero legale chi la sostiene la minoranza? 

Eppure, ieri, all’appello conclusivo erano presenti: 6 di maggioranza, il sindaco Sagliocco, il presidente Stabile, Vargas, Tozzi, Perillo e Santulli; 5 della minoranza: Cella, Candida, Pandolfi, Della Valle e Galluccio Michele. Dove sono e di chi sono le responsabilità? 

Paolo Santulli, consigliere comunale

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico